Cronaca/Futuro e libertà/Interno/Politica

Futuro e Libertà tentata dall’appoggio esterno

Resta l’ipotesi della richiesta di dimissioni del premier. Perugia, pronto il simbolo del partito

 

Gianfranco Fini (Ap)
Gianfranco Fini (Ap)

Fini non farà regali a Berlusconi. Non gli porgerà la rottura su un piatto d’argento, così che possa andare «a far la vittima» in campagna elettorale. Ma se dai magistrati arriveranno conferme sul caso Ruby e se, giovedì nella direzione del Pdl, il premier non rilancerà il governo, il leader di Futuro e libertà potrebbe cedere alla tentazione dell’appoggio esterno. Anche se tra i futuristi più d’uno è convinto che la situazione sia andata ben oltre e che l’unica via di uscita dalla «paralisi dell’esecutivo» sia la crisi di governo. La linea della terza carica dello Stato passa attraverso il rispetto del patto con gli elettori. Per non restare col cerino in mano, Fini concederà a Berlusconi l’estrema occasione per un colpo di reni. Ma se dal Cavaliere non arriveranno risposte soddisfacenti non è escluso che domenica, alla convention di Fli, la terza carica dello Stato arrivi a chiedere le dimissioni del premier. «Perugia non passerà inosservata» spera nel colpo di scena Italo Bocchino, che a Bastia Umbra — dove sabato l’apertura è affidata a Catia Polidori — aspetta 5.000 militanti.

I prossimi giorni saranno decisivi. Chi ha parlato con Fini è convinto che il treno della rottura è ormai lanciato. «L’escalation culminerà a Perugia», prevedono i fedelissimi. Nessun ribaltone, assicurano, però Fini porrà il problema politico della « paralisi» di Palazzo Chigi . «Dobbiamo ragionare sui ritardi dell’azione riformatrice», riconosce persino il buonista Silvano Moffa. Oggi la conferenza stampa per la presentazione dell’evento darà il senso dell’accelerazione. Il simbolo di Fli è pronto. Un’alba in stile Giacomo Balla che sorge nel cielo azzurro, il Tricolore, un tocco di verde ambientalista… E domani l’annuncio di un pacchetto di deputati in arrivo: si fanno i nomi di Toto, Bonciani, Mazzucca, Rosso. Il movimento che Fini terrà a battesimo è diviso tra lealisti e fautori della rottura. Il capogruppo dei senatori, Pasquale Viespoli, tifa per la pace e ricorda che «Fli ha votato la fiducia al governo». E Giuseppe Consolo prevede che il caso Ruby «si sgonfierà presto e torneremo a governare». Ma Italo Bocchino non ci crede: «In ogni parte del mondo il fatto che un premier usi il nome di un capo di Stato per sottrarre al normale iter delle leggi una persona che ha commesso un furto, porterebbe alle dimissioni». E Carmelo Briguglio descrive Fini come uno intento a scegliere «tra l’uscita dall’esecutivo e la sfiducia al premier». Il primo a parlare di appoggio esterno era stato (tra le critiche) Fabio Granata, ma ora le parole del vicepresidente dell’Antimafia suonano meno eretiche. «Granata non è isolato», assicura l’onorevole Angela Napoli. Benedetto Della Vedova conferma che «l’appoggio esterno è un’opzione» e Roberto Menia, che era tra i più dialoganti, parla di Ruby come di un fatto senza precedenti: «Di fronte alla fondatezza delle accuse sarebbe opportuno che Berlusconi lasciasse il timone a un altro esponente del Pdl».

Nelle prossime ore Fini e i suoi punteranno il dito sulle riforme non fatte e sui cinque punti non rispettati. «Il governo è in piena afasia — denuncia Adolfo Urso —. A Perugia Fini tirerà le somme di una settimana drammatica » . Dirà che Fl i esce dal governo? «Decideremo in base a quel che accadrà. Berlusconi deve dirci se intende aprire una nuova fase». Ma Briguglio ritiene che il rapporto con questa maggioranza sia «una storia finita». Destinazione terzo polo? «Al voto potremmo andare da soli — fa di calcolo Consolo —. Se Di Pietro ha preso il 7 per cento…». (di Monica Guerzoni – corriere.it)

2 thoughts on “Futuro e Libertà tentata dall’appoggio esterno

  1. tifo per fini ma i numeri purtroppo non gli danno ragione, speriamo per un allargamanto dei consensi e l’entrata in gioco di altre forze del centro destra.

  2. fini non deve preuccuparsi intanto io di sinistra lo voto mi sono tappato il naso con i comunisti lo posso fare anche per lui! fa bene a temporeggiare devono prima indebolire la sua armata mediatica rai e mediaset, e vedremo come calano i famigerati lettori pdl del ca….o.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.