Cronaca/Interno

Sarah Scazzi: il corpo non sarà riesumato

È iniziata nell’aula Alessandrini del Palazzo di giustizia di Taranto la decima udienza preliminare per l’omicidio di Sarah Scazzi, avvenuto ad Avetrana il 26 agosto 2010. L’udienza è dedicata all’audizione di tre testimoni e di Michele Misseri, imputato di concorso in soppressione di cadavere (ovvero della volontà di non far ritrovare il corpo della giovane, nascondendolo in modo da far sì che il tempo e gli elementi potessero contribuire al disfacimento, ndr).
L’AUDIZIONE DI PSICOLOGI E PSICHIATRI. I tre testimoni sono la psicologa e lo psichiatra del carcere di Taranto, Dora Chiloiro e Giovanni Primiani, e il cappellano del carcere, don Saverio Calabrese. Tutti hanno avuto modo di parlare nei mesi scorsi con Michele Misseri quando questi era detenuto. L’audizione di psicologa e psichiatra era stata chiesta in una precedente udienza dall’avvocato Franco Coppi, difensore di Sabrina Misseri, accusata con la madre Cosima Serrano dell’uccisione di Sarah. L’audizione di don Saverio era stata chiesta invece dal pm Mariano Buccoliero. Quella di Michele Misseri è stata disposta dal gup Pompeo Carriere in relazione all’imputazione di infedele patrocinio di cui risponde il suo ex difensore di fiducia Francesco De Cristofaro.
NO ALLA RIESUMAZIONE DEL CORPO DI SARAH. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha rigettato la richiesta di riesumazione del cadavere di Sarah Scazzi e di nuovo esame autoptico avanzata in udienza preliminare dall’avvocato Raffaele Missere, difensore di Cosimo Cosma, nipote di Michele Misseri, imputato con lui di concorso in soppressione di cadavere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.