Cronaca/Giustizia/Interno

“Sei un babbuino” è reato di diffamazione

babbuino“Babbuino, barbagianni!” saranno anche animali simpatici, ma se utilizzati come aggettivi rivolti a una persona possono integrare il reato di diffamazione.

È questo l’orientamento della Cassazione che ha condannato, per diffamazione, un uomo che aveva attribuito tali epiteti “ingiuriosi” al vicino di casa, colpevole, a suo dire, di aver intrapreso una costruzione abusiva.

In verità, la Suprema Corte – per nulla amante degli animali – non ce l’ha proprio con il babbuino o il barbagianni, ma con le bestie in generale. La sentenza, infatti, scrive una delle pagine più offensive nei confronti della fauna: “assimilando un essere umano a un  animale si nega al primo qualsiasi dignità in un processo di reificazione o comunque di disumanizzazione”.

In pratica

Dovranno temere, d’ora in poi, anche i fidanzatini che, in odor di “litigio”, in passato si erano chiamati “orsacchiottino”, “cricetino” e “scoiattolina”?

(laleggepertutti.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.