Cronaca/Interno/Pd/Politica

Renzi, le tre mosse per conquistare il Pd

matteo-renzi-congresso-130828161946_big(di Paola Alagia) – Il congresso del Partito democratico, le primarie per la premiership, in caso si aprisse una finestra elettorale a breve, ma anche un’eventuale ricandidatura a sindaco di Firenze.
Per Matteo Renzi, archiviate le vacanze californiane, si apre una stagione autunnale di lavoro intenso. Un’attività che, in realtà, non si è mai interrotta.
Del resto, il comportamento del primo cittadino toscano non ha niente a che fare con lo stile della cicala. La formica Renzi, infatti, non ha nessuna intenzione di farsi trovare impreparato di fronte agli appuntamenti politici decisivi che lo attendono. E la tela che da tempo ha cominciato a tessere ne è la conferma.
RENZI, SILENZIO STRATEGICO. È vero che fino al 30 agosto è destinato a restare, come ha annunciato, in silenzio stampa, ma anche questa mossa altro non è che un tassello di una strategia politica mirata.
Di fatto, insomma, Renzi è in campagna elettorale. Sia che si stia preparando al congresso sia che si tenga pronto di fronte a una crisi di governo (per quanto il sindaco stesso la consideri poco probabile) con annesse primarie per la scelta del candidato premier, l’ex rottamatore è già in campo.
PRONTO ALLA CRISI DI GOVERNO. «È sotto gli occhi di tutti», dice a Lettera43.it un parlamentare di area bersaniana che preferisce rimanere anonimo, «d’altronde, la corsa di Renzi alla segreteria è scontata. Ma è altrettanto evidente che il sindaco fiorentino sia pronto a ogni evenienza, a cominciare da quella di un’accelerazione della crisi che dovesse portare dritti alle primarie per la premiership del centrosinistra».

Già in agenda le presenze alle feste di partito

In effetti, segnali di «lavori in corso» se ne contano parecchi. A cominciare dalla rete di sindaci e amministratori locali sempre più solida che appoggia Renzi e che proprio nei mesi estivi si è allargata fino alla Sicilia con nomi di peso del calibro del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e del primo cittadino di Catania Enzo Bianco.
E che dire dell’agenda fitta di appuntamenti con le feste di partito? Il 30 agosto il sindaco toscano ritorna in scena prima a Borgo Sisi, vicino Forlì, e poi a Reggio Emilia. In agenda ci sono poi le tappe alla festa nazionale di Genova e quindi a quella di Bologna.
Ma Renzi non ha intenzione di far mancare la sua presenza neppure nei circoli per stabilire contatti sempre più stretti con la base democrat.
GRANDE IMPEGNO A FIRENZE. Se è vero che tre indizi costituiscono una prova, ecco spiegato, infine, anche l’impegno post ferie del primo cittadino di Firenze a Palazzo Vecchio.
Renzi si è buttato a capo fitto nelle cose fiorentine. Una vera e propria corsa a ultimare tutti i progetti in cantiere nel capoluogo toscano, dalle pedonalizzazioni alle piste ciclabili. D’altronde l’ex rottamatore sa bene che i risultati concreti sul territorio sono un’altra carta importante da spendere per accreditarsi a livello nazionale. A meno che Renzi, nella logica dell’asso pigliatutto, non stia davvero pensando di ricandidarsi pure alla guida di Firenze.
Un’ipotesi che non esclude il parlamentare di fede bersaniana: «Credo che Renzi stia davvero valutando la possibilità di fare sia il segretario di partito sia il sindaco di Firenze».
LE MOSSE VINCENTI. In effetti, il primo cittadino avrebbe tutto il tempo di elaborare una scelta del genere. Anche perché, calendario alla mano, il primo appuntamento sarebbe con il congresso.
C’è da scommettere, a questo punto, che dal 30 agosto la voce di Renzi sarà una costante del dibattito politico? «Anche il silenzio che si è imposto», conclude il politico vicino all’ex segretario del Pd, «fa parte di un disegno preciso. D’altronde nonostante la sua bocca cucita, di lui si è parlato lo stesso. Insomma, una strategia accuratamente studiata, complice il mese di agosto che è il periodo più consono per riprendere fiato».
Oltre che una tattica già sperimentata: pure a fine luglio Renzi scelse la strada del riserbo sul piano nazionale. E i sondaggi lo premiarono.

Fonte: http://www.lettera43.it/politica/renzi-le-tre-mosse-per-conquistare-il-pd_43675106547.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.