Cronaca/Interno/Interviste/Politica

Centrodestra: “Parisi? Porterà Berlusconi tra le braccia di Renzi”

Centrodestra, intervista a tutto campo a Maurizio Bianconi

renzi-berlusconi-patto-del-nazareno-575496(Di Alberto Maggi @AlbertoMaggi74 – affaritaliani.it) – Onorevole, perché sembra così nervoso?
“Nervoso no. Ma certo non posso sopportare che gente che mi ha emarginato e costretto ad abbandonare il gruppo FI/PDL perché mi opponevo alla deriva governativa di Berlusconi ed era lì a leccare, oggi debba sembrare un oppositore di quelle politiche”.

A chi pensa?
“A chi leggo”.

Cioè?
“A Bergamini, a Brunetta, per esempio, e al fatto che noi Conservatori siamo stati troppo timidi, poco aggressivi. Eravamo i primi ed i migliori, come la Ferrero, e ora si dovrebbe rincorrere sui nostri temi, i Brunetta e sulle primarie americane (sulle quali c’è una nostra proposta di legge e lo studio di un nostro simpatizzante il prof Anselmi, dell’Università di Pisa) addirittura Parisi”.

Già’ si dice che lei si sia arrabbiato con Fitto per quello che lei dice essere un ‘movimiento lento’ e che possa addirittura lasciare il gruppo…
“Sono meno riflessivo di Raffaele e vorrei agire con più prontezza. E’ un anno e mezzo che diciamo che è necessaria una forza energica ma non estremista che rappresenti quello che avrebbe dovuto rappresentare il Pdl, fuori dal perimetro del PPE, non alleato europeo di Merkel e i socialisti, che riveda i rapporti europei a difesa e tutela dell’interesse nazionale e non nell’interesse delle grandi aziende, ma di quelle piccole e piccolisssime, che sappia, dialogare con Lega e Fdi e rappresentare un’alternativa a Renzi, al renzismo degli affari e alla improbabilità dell’offerta 5 Stelle. Che insomma rimetta in moto una rivoluzione liberale, affogata da Mediaset e dalle donnine. Bene, lo abbiamo detto, ma a pochi intimi, non al popolo italiano”.

E adesso?
“Adesso, sembra che si parta a 1.000 all’ora e che il 22 ottobre faremo questa Convenzione Blu per riunirci con quanti sentono la stessa necessità. Si vada ad occupare lo spazio politico che ci compete, con un progetto chiaro e semplice”.

E Parisi?
“Parisi è un personaggio mandato per impedire proprio questo, è il dipendente scelto per portare gli ex FI fra le braccia di Renzi. Consentirgli di farlo sarebbe l’ultimo delitto”.

E le cose come vanno?
“Guardi sto rispondendo a lei e vedo già 1.052 iscritti qualificati a la Convenzione Blu. Se la prossima settimana si esce dalle catacombe non voglio pensare quanti saremo a Roma per decidere il volto del nuovo raggruppamento. Con buona pace dei furbetti alla Parisi e anche alla Brunetta. Si ricordi: se vogliamo ritornare ad essere tanti bisogna crederci, lavorare, e far capire che questa volta vale veramente la pena”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...