Cronaca/Interno/Sindacati

Criminalità, De Lieto (Li.si.po.): pene severe e decisionismo contro il crescente fenomeno della malavita

polizia-770x511La sensazione di insicurezza , ha pervaso la quotidianità di milioni di italiani, fenomeno in via di accentuazione, per i quotidiani casi di rapine, furti, violenze contro la persona, sino all’omicidio, e di attività di vere e proprie bande. – Così ha dichiarato il Presidente Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto – Protagonisti,  molto spesso, cittadini stranieri, entrati in Italia, come presunti profughi ma, quasi sempre,  clandestini veri. Certo, la criminalità, non è solo straniera, ma opera massicciamente, anche quella italiana, con migliaia di criminali, spesso uniti in bande, espressioni delle organizzazioni criminali storiche, come la ‘ndrangheta, la camorra, la mafia, che operano  in tutti i settori   economici della nostra società, tant’è  radicata ed organizzata. Abbiano un numero più che elevato di delinquenti nostrani  ed è necessario – ha continuato de Lieto –   impedire che la nostra criminalità, faccia fronte comune con quella di “importazione”, con conseguenze, facilmente prevedibili. Espulsioni immediate e concrete per i criminali stranieri ed inasprimento delle pene e delle misure di sicurezza,  per i delinquenti nostrani   tutti. E’  necessaria una politica energica e   decisionista, contro ogni forma di delinquenza. Tutti devono capire che in Italia vi sono delle leggi e queste vanno rispettate  e, soprattutto – ha concluso il leader del LI.SI.PO. –  che non è il Paese del “bengodi” e del lassismo.

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...