Campania/Cronaca/Editoria/Interno

Caserta, “Emozioni all’Ombra della Reggia”: Fiorella Corrado e la sua “Rosa Carne” splendidi protagonisti della serata inaugurale

LETTURE ED EMOZIONI ALL’OMBRA DELLA REGGIA

Al Tennis Club Via Laviano Caserta

Fiorella Corrado e la sua “Rosa Carne” splendidi protagonisti della serata inaugurale

 

fc“Non c’è scampo per noi donne. Abbiamo dovuto innanzitutto realizzarci professionalmente perché le nostre mamme per prime c’hanno detto che l’indipendenza economica è fondamentale, ma poi quando ci siamo spinte troppo in avanti allora siamo diventate donne senza cuore, incapaci di accudimento e soprattutto colpevoli di aver sprecato tempo senza realizzare l’unico progetto di vita per cui vale la pena nascere femmina”. Pensieri e parole di Fiorella Corrado, giornalista  e responsabile della comunicazione del Ministero dello Sviluppo Economico, che con il suo fortunato libro “Rosa Carne” è stata applaudita protagonista della prima serata della rassegna Letture ed Emozioni all’Ombra della Reggia.

Condotta dalla giornalista Mara Camilli, la serata ha vissuto momenti di grande interesse riuscendo a coinvolgere il numeroso pubblico presente.

La Terrazza dello storico Tennis Club di Caserta è stata la degna cornice di un evento, pensato e realizzato da Eclettica Comunicazione  che anche in questa sua seconda edizione promette appuntamenti di sicuro interesse. La presentazione di Rosa carne non ha tradito le attese. Femminilità ed erotismo, passione e conflitti interiori per una serie di racconti brevi ambientati a Roma. E’ qui, nella indolente capitale tricolore che si muovono le protagoniste assolute del libro; una lucido narrare dei sentimenti più intensi ed intimi delle donne, le ombre e le luci amalgamate e nascoste nel corpo e nell’anima di eroine contemporanee combattute tra il desiderio del piacere carnale e quello di una felicità sfuggente e sognata.

piatto_rosa-carne“ E’ un viaggio tra donne, scritto stando anche dalla parte del maschio. Le storie sono ambientate in luoghi normali come un treno, un ristorante, una camera disordinata, in un tentativo di entrare in profondità nel piccolo mondo delle protagoniste, riportando a galla cose che le femmine conoscono bene ma hanno paura di dire mentre i maschi non vogliono assolutamente sentire”.

A Maria Assunta Tamburrini, Giovanna Barca, Anna Maria Pezone , Maria Giovanna Piccolo il compito di raccontare alcune delle pagine più intense del  libro.

Come da tradizione, poi, gli intervenuti hanno brindato insieme all’autrice e assaporato i gustosi prodotti offerti dal Panificio Tarallificio Cassella, partner commerciale dell’evento.

 

Antonio Luisè

Ufficio stampa Eclettica Comunicazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...