Cronaca/Interno/Politica

Luca Telese su Simona Ercolani in Rondolino

fabrizio-rondolino-e-simona-ercolani-al-gay-pride-808521(Luca Telese per la Verità) – Pochi giorni fa vi abbiamo raccontato la meravigliosa storia di Simona Ercolani in Rondolino, autrice televisiva, spin girl del Sì, ideatrice di una serie di reportage diffusi via internet sul sito del Pd: «Storie dall’ Italia che cambia». Il primo di questi documentarietti propagandistici a favore del governo e del Sì, era la la storia di Alessio Romeo, imprenditore disperato è pronto a delocalizzare, prima del Jobs act, e subito dopo speranzoso e pronto ad assumere come centinaia di migliaia di imprenditori italiani.

Sulla Verità abbiamo coniato per questo format, il termine di «Cinegiornale Renzi». Simona è una donna piena di passione, quando era occhettiana ha chiamato sua figlia Bianca Svolta (in onore della Bolognina), meno male che la ragazza non ha avuto una sorella, altrimenti oggi la chiamerebbero Leopolda.

Ho scoperto dopo il pezzo sul cinegiornale che Simona percepisce 46.000 euro l’ anno da Palazzo Chigi per una consulenza su «Gli anniversari di interesse nazionale». Qualcuno malevolo, mi ha detto: «Luca, ma non è che la Ercolani fa propaganda per il Jobs act perché è pagata da palazzo Chigi?». Ho risposto indignato. Assolutamente no: la Ercolani fa propaganda per Renzi, per il Sì e per il Jobs act in assoluta buona fede. Perché il governo almeno un posto di lavoro lo ha prodotto di sicuro. Il suo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...