Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

Le “perle” di Marco Travaglio

otto-e-mezzo-prima-puntata-7-settembre-2015-diretta-travaglio(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Arti e mestieri. “Renzi: se perdo cambio mestiere” (La Stampa, 7.10). Da quale a quale?

Emerita creatura/1. “E’ ora di risolvere i problemi istituzionali che ci trasciniamo da decenni” (Giorgio Napolitano, presidente emerito della Repubblica, la Repubblica, 8.10). Tipo me.

Emerita creatura/2. “Il referendum è un derby contro la vecchia guardia” (Matteo Renzi, Pd, presidente del Consiglio, 7.10). Vedi sopra.

Lord Brummell. “Caro Augias, alcune sere fa un noto giornalista polemista si è rivolto al presidente del Consiglio con modi ed epiteti così irrispettosi che mi hanno fatto pensare ad una deriva oramai irreversibile… Adriano Verlato”. “Il noto giornalista, diciamolo, è Marco Travaglio… Non piace nemmeno a me il modo irridente che spesso assume… In giro c’è ancora qualcuno che si dispiace nel veder deridere, più che contraddire, l’uomo che in questo momento copre il ruolo di capo del Governo. Non si tratta di avere o no simpatia, ma di quel tanto di rispetto che le famose (e logore) istituzioni meritano – prima del caos” (Corrado Augias, la Repubblica, 5.10). Non me ne parli, signora mia, che tempi! Di questo passo, chissà dove andremo a finire.

Il duo. “Renzi: ‘D’Alema? Meglio un duello con Berlusconi’ ” (Corriere della sera, 7.10). Praticamente, un duetto.

Orfinakis. “Il nostro Italikos garantisce governabilità e rappresentanza… La mia posizione rispetto al ballottaggio è nota: non mi convince” ( Matteo Orfini, presidente Pd, l’Unità, 7.10). E’ per questo che ho votato la fiducia sull’Italicum (col ballottaggio).

Un pesce di nome Zanda. “Era meglio tornare al Mattarellum” (Luigi Zanda, capogruppo Pd al Senato, Corriere della sera, 5.10). E’ per questo che ho votato la fiducia sull’Italicum.

La crescita (del naso). “Crescita, Padoan conferma l’1%. Renzi: ‘Vedremo chi ha ragione’” (Il Messaggero, 5.10). Chissà perchè, abbiamo come l’impressione di saperlo già.

L’allievo e il maestro. “Rispetto a Berlusconi, questo Renzi è più furbo, più politico, imbroglia di più” (Denis Verdini, senatore Ala, La Verità, 1.10). Sono soddisfazioni.

Training autogeno. “Camere chiuse per il referendum” (Corriere della sera, 5.10). Per allenarci alla democrazia che verrà.

Il Ponte sul Largo. “Renzi svuota le casse del Pd per ingaggiare il guru del Sì. Allo stratega di Obama, Jim Messina, 400mila euro: l’80% del contributo pubblico al comitato referendario”(il Giornale, 6.10). E’ la prima pietra del Ponte di Messina. (…)

Articolo intero su Il Fatto Quotidiano in edicola oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...