Campania/Cronaca/Interno

Bacino di crisi di Caserta: “Adesso basta, finiamola di giocare sulla pelle dei lavoratori”

fb_img_1477391678623CASERTA. Non mi piace più nulla. Da tanto tempo non mi piace più nulla, quello che sto vedendo con gli occhi, ma soprattutto sentendo nelle stanze del potere dello Stato  non mi piace più. I lavoratori del < BACINO DI CRISI DI CASERTA> sono caduti in totale disperazione assoluta e con loro è crollato anche il buon senso, ma soprattutto è finita l’etica di vita. C’è tanta disperazione in questi uomini. La presa in giro, la vigliaccata, l’accanimento, ma soprattutto l’uso delle parole ha distrutto in maniera morbosa la voglia di vivere di questi uomini. Nulla viene concesso a questi lavoratori che chiedono solo il sostegno per sopravvivere. La politica dove sta? cosa sta facendo? basta parlare, cari politici non siate più come il Dio mediatico. C’è tanto da raccontare, ma soprattutto voglio invitarvi a conoscere con una full immersion  signori della politica scarsa, la storia umana di questi lavoratori che oggi sono sfiduciati e non credono più nelle istituzioni. Ogni loro sforzo  scompare totalmente. Lo sciacallaggio politico, la vergogna, la presa in giro, la licenziosità, non sono una utile informazione, sono solo la totale distruzione mediatica della politica. Spettacolarizzazione politica ai fini di qualche voto in più per questo scandaloso “Referendum” del 4 Dicembre dove politici di centrosinistra, e centrodestra si nascondono dietro le vicende di questi lavoratori sbandierando con la loro mediocre “Bocca” la peggiore violenza mediatica che si possa fare. Vergognatevi da oggi cari politici rappresentate solo la distruzione umana.

I lavoratori chiedono il rispetto umano  ! E allora diamolo il rispetto!!  cosa vi costa? mica muore qualcuno, cosa aspettiamo che qualche lavoratore ancora compia un nuovo gesto che va contro l’umanità. Siete carta stracciata, già operai si sono tolti la vita. Ora vogliamo ancora strumentalizzare il “BACINO DI CRISI DI CASERTA”, cercando qualcosa di occulto sotto la foglia di fico della scarsa politica. Non può andare così per questi uomini, i giornalisti non hanno la bacchetta magica per la risoluzione dei problemi del lavoro, non sono i salvatori della patria, ma da oggi noi abbiamo una pesante tunica di responsabilità. Perché non è quella che avrebbero voluto i lavoratori.
I lavoratori vogliono recuperare quei valori umani  persi. Vogliono il lavoro, non perdiamo più occasioni per rilanciare questa sacrosanta  “Terra di Lavoro”

BACINO DI CRISI DI CASERTA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...