Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

La vittoria di Trump? Il popolo può battere l’establishment

elezioni-usa-2016-donald-trump-770x512(Di Alfonso Piscitelli – barbadillo.it) – Complessa è la figura del presidente degli Stati Uniti Trump e imprevedibili gli esiti del suo mandato. Ma una cosa oggi è chiara: la sua è una vittoria di popolo contro la candidata delle banche e di Wall Street, delle teocrazie arabe contigue al terrorismo, dei grandi giornali.

L’elettorato non si è fatto intimidire da questa colossale concentrazione di forze, miliardi ed interessi. Le donne non hanno votato “una donna”, ma hanno ragionato con la propria testa, più che con altri organi,”right or wrong” che sia il loro giudizio.

Alle stesso modo le minoranze non hanno votato secondo il cliche. Gli ispanici in Florida hanno premiato Trump, in altri stati non si sono fatti entusiasmare dalla signora Clinton.

Significativo il diniego degli afro-americani: dal momento che Obama si ero speso fino all’inverosimile in favore della sua ex rivale, il mancato supporto del voto nero alla Clinton significa esplicitamente una bocciatura finale dell’era Obama. Abbastanza comprensibile considerando i licenziamenti a raffica e i caduti sotto il fuoco della polizia.

Del domani non c’è certezza, ma sicuramente gli Stati Uniti ci regalano oggi una festa di popolo e una dimostrazione di democrazia. Popolo contro establishment.

È una lezione importante per l’Italia, dove un sistema di potere mellifluo ma a tratti coercitivo sta spingendo a votare la riforma Renzi. Pensiamo allo schieramento acritico dei telegiornali, ai cinquecento euro dati ai diciottenni per acquisire il voto dei “millennials”, alle esortazioni del giullare di corte Benigni, alle ingiunzioni di Giorgio Napolitano.

La vittoria dell’anti-sistema Trump in USA può avere come prima importante ricaduta una vittoria schiacciante del No al referendum sulla riforma Boschi-Renzi. Dopodiché per ovvie ragioni si riapre il discorso politico in Italia. Questo forse è oggi il frutto più prezioso della vittoria del tycoon:  Donald ci insegna a dire “No”. Il popolo può sconfiggere i diktat dell’establishment.

@barbadilloit

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...