Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

I partigiani che cacciano Laura Puppato

laura_puppato(di Pietrangelo Buttafuoco) – Laura Puppato resta senza tessera partigiana per avere espresso la volontà di votare Sì al referendum del prossimo 4 dicembre. La sezione di Montebelluna dell’Anpi, ossia Associazione nazionale partigiani italiani, ha deciso di non rinnovare l’iscrizione della senatrice del Pd. I toni sono nervosi assai: “S’è perso” – ha dichiarato – “il senso della misura, la logica dei princìpi fondanti della Costituzione”. Il collega senatore Stefano Esposito su Twitter parte lancia in resta: “Espellere perché vota Sì è follia stalinista”. Ecco, facendo la tara all’abuso di luogo comune, quanto a follia, una questione – diciamo così, ontologica – si pone: per essere stata una partigiana, la Puppato, li porta proprio bene gli anni oppure, fuor d’anagrafe, la tessera la vuole per riflesso. Pavloviano, ops, stalinista.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...