Campania/Cronaca/Guardia Sanframondi/Interno

Guardia Sanframondi, Centro Commerciale Naturale “Il Guardiolo”: nominato il nuovo Consiglio Direttivo

guardia sL’assemblea del Consorzio ha nominato il nuovo Consiglio Direttivo del Centro Commerciale Naturale “Il Guardiolo” di Guardia Sanframondi nella Regione Campania per il triennio 2016-2019 alla cui guida è stato riconfermato Filippo De Blasio, il vicario Rino Guerrera, il vice-Presidente Agostino Ceniccola e riconfermati anche gli altri consiglieri: Del Vecchio Giancarlo, Filippo Di Blasio, Rossella Falato, Giuseppe Franco, Umberto Gambuti e Raffaele Pengue; segretaria Noemi Orso. Il sindaco e l’amministrazione comunale hanno inviato a cadauno le congratulazioni per la nomina e l’augurio di buon lavoro. Tutti insieme sono già al lavoro per organizzare il quarto evento, la 3a edizione della manifestazione “Presepi nel Centro Storico”. Il Presidente De Blasio, coglie l’occasione << per riaffermare che con caparbietà, con senso di responsabilità e con la speranza di chi vuole il bene del proprio territorio per sfatare la desertificazione della nostra realtà, ci stiamo impegnando seriamente e, seriamente, abbiamo risposto alla legge regionale 1/2009 e sue emanazioni costituendo il Consorzio Centro Commerciale Naturale “Il Guardiolo” di Guardia Sanframondi nella Regione Campania; legge che prevede bandi, fondi regionali, fondi europei, Campania 2020 dove si prevedono cifre enormi per dare un futuro al nostro territorio di concreto ancora il nulla. I fondi europei sono partiti nel 2000 Agenda 2000/2007 poi 2013, adesso siamo a Campania 2020 , l’Agenda prevede fondi per gli anni 2014-2020 ancora non decollati.

Noi, nel nostro piccolo, grazie alle Imprese del territorio e al nostro impegno, siamo riusciti a smuovere dell’economia che ne ha beneficiato il territorio riuscendo a realizzare tre importanti eventi. Se la politica ci prendesse in vera considerazione, chissà cosa potremmo costruire.

Certamente non autostrade, no alte capacità.

C’è bisogno di una buona politica di distribuzione dei redditi per far fronte ai costi dei servizi e dare possibilità di spesa per far partire i consumi. Questo, si può realizzare solo se tutti hanno una capacità di acquisto. Inoltre, può essere un viatico per le nostre aree anche per l’accoglienza e per futuri insediamenti di nuove etnie.

E dopo, certamente, ci sarà bisogno di autostrade e alta capacità >>.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...