Campania/Cronaca/Interno

Torre Normanna di Casalbore (AV), continuano le celebrazioni per gli 800 anni di storia

Sabato 19 novembre, presso la Sala Consiliare del Comune di Casalbore (AV), esperti del settore storico-culturale e rappresentanti degli enti territoriali, discutono sulle prospettive di sviluppo locale legate alla valorizzazione del patrimonio.

Torre Normanna - CasalboreDopo il grande successo della due giorni estiva, dedicata alla celebrazione degli 800 anni di storia della Torre Normanna, voluta dagli abitanti del comune di Casalbore, dalle associazioni locali e dal Comune stesso, continuano i festeggiamenti con un incontro-dibattito che si terrà sabato 19 novembre presso la Sala Consiliare del Comune di Casalbore alle ore 17,00. L’appuntamento dal titolo “Torre Normanna di Casalbore 800 anni di storia” sarà aperto alla partecipazione del pubblico e vedrà confrontarsi esperti del settore storico-culturale e rappresentanti degli enti territoriali. Vi prenderanno parte, dopo i saluti del Sindaco di Casalbore, Raffaele Fabiano: Stefano Consiglio, docente di Organizzazione Aziendale presso l’Università Federico II di Napoli; Fiorentino Vecchiarelli, Presidente dell’Accademia dei Dogliosi; Giovanni Maria Chieffo, Presidente Gal Irpinia e Maurizio Petracca, Presidente VIII Commissione Regione Campania. E’ stata invitata a concludere l’evento Rosa D’Amelio, Presidente Consiglio Regione Campania. I convenuti si incontreranno per discutere sulle prospettive di sviluppo locale legate alla valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale che a Casalbore ha il suo massimo simbolo proprio nello storico edificio che dà il nome all’iniziativa. All’ombra dell’antica Torre Normanna fondata nel 1216, punto di difesa e osservazione strategico per il controllo dei traffici commerciali che interessavano la Valle del Miscano, si sono sviluppate, infatti,una storia e una cultura degne di essere ricordate, che oggi rivivono grazie a rievocazioni storiche, esposizioni di prodotti tipici agro-alimentari e artigianali, nella memoria e nell’opera materiale delle genti locali. Tutto ciò viene quotidianamente raccontato ai visitatori della Torre Normanna e del Museo dei Castelli ad essa annesso, che ha raggiunto l’invidiabile traguardo dei 20.000 visitatori. La Torre Normanna si è rivelata, infatti, un forte attrattore capace di richiamare un ricco flusso turistico composto da istituti scolastici, esponenti di club, associazioni e semplici appassionati dimostrando come siano alte le potenzialità socio-economiche derivanti dallo studio e dalla comunicazione del passato. L’incontro-dibattito di sabato 19 novembre, cui farà seguito la visita al Museo dei Castelli e un aperitivo a base di prodotti tipici locali, vuole aprire una concreta finestra di discussione proprio su questi interessanti e fondamentali temi.

Simone Ottaiano, Ufficio Stampa SEMA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...