Cronaca/Interno/Sindacati

Migranti e gommoni, De Lieto (Li.si.po.): necessario affondare i gommoni della morte

immigrati -sbarchiPossibile che ogni giorno vi siano gommoni di migranti che affondano? Evidentemente vi sono speculatori che illudono masse di persone, li depredano, con le buone o con le cattive, e li caricano su gommoni capaci di tenere il mare solo per poche miglia. Veri e propri criminali. E’ necessario – ha dichiarato il Presidente Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto –  che i nostri “servizi” colpiscano le fabbriche che producono questi gommoni della morte e devono affondare, comunque, i gommoni da cui prelevano i migranti, in modo da evitare che gli scafisti possano riutilizzarli. Quando erano gli albanesi a venire clandestinamente in Italia (fenomeno irrilevante, rispetto alla “invasione” attuale) i barconi venivano affondati – ha continuato de Lieto – e si cercava di impedire che clandestini sbarcassero sulle nostre coste, ora, le navi militari europee, prelevano i migranti, a poche miglia dalla costa libica (pochi dei quali, presumibilmente, profughi veri) e li portano in Italia, un vero e proprio servizio taxi, con relativa “chiamata”. Sono sempre più le città italiane che non riescono più a far fronte a questa immigrazione caotica ed impossibile da sostenere. Risse, reati di tutti i tipi – ha concluso il leader del LI.SI.PO. –  dalle rapine alle tante violenze sessuali, si segnalano, in varie parti d’Italia, con cadenza giornaliera. La Gente è stufa. Sembrano contenti solo coloro che svolgono attività che ruotano attorno ai migranti (cooperative, alberghi ecc.): FINO A QUANDO POTRA’ DURARE QUESTA SITUAZIONE ?

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...