Campania/Cronaca/Interno/Napoli

Napoli, Vomero: una mini discarica nella strada dedicata a S. Gennaro

Troppi incivili che degradano il quartiere ma anche assenza di controlli

 

vomero-via-s-gennaro-ad-antignano“ Purtroppo i provvedimenti assunti in materia di raccolta dei rifiuti solidi urbani, rischiano di rimanere sulla carta, se i cittadini non sono dotati di un senso civico adeguato ma anche se gli uffici preposti non fanno fino in fondo il loro dovere, dichiarando guerra ai trasgressori, con l’applicazione d pesanti sanzioni nei confronti dei trasgressori – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Non vedo come si possa parlare di raccolta differenziata nel capoluogo partenopeo quando a tutt’oggi non si riescono a far applicare neppure  le pur semplici procedure previste per il prelievo dei rifiuti ingombranti o per lo smaltimento dei materiali di risulta “.

“ Così le strade di uno dei più bei quartieri di Napoli, il Vomero, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, sono sovente ridotte a vere e proprie minidiscariche – afferma Capodanno -. Anche stamani, in via S. Gennaro ad Antignano, quasi alla confluenza con via D’Annibale, nei pressi dall’omonima basilica pontificia dedicata al Santo patrono e  di fronte al luogo dove nel 1941 fu eretto un cippo dedicato al santo, per ricordare la prima liquefazione del sangue, avvenuta, si racconta, in quei pressi nel corso della traslazione delle reliquie dall’agro marciano alle attuali catacombe, il marciapiede era stato trasformato in una vera e propria minidiscarica a cielo aperto, dove si notava tra gli altri rifiuti abbandonati anche un materasso “.

” Certo non si tratta dell’unica strada soggetta a questi gravi episodi – ricorda Capodanno -. Proprio di recente era stata segnalata un’altra mini discarica in via Solimena alla confluenza con via Merliani. Purtroppo questo stato di cose è favorito anche dal fatto che non si assumono i provvedimenti del caso, quando essi si verificano, con sempre maggior frequenza “.

“ Ma che fine hanno fatto i vigili ecologici, la cui istituzione fu presentata in pompa magna alcuni anni addietro – chiede Capodanno -? Vigili che dovevano appioppare salatissime contravvenzioni pure a coloro che depositavano i rifiuti in orari non consentiti. Perché non vengono attuate con la costanza e  la continuità necessarie le attività di vigilanza per colpire, con sanzioni e con denunce, gli incivili che invece di chiamare direttamente gli uffici competenti per il ritiro delle suppellettili non più utilizzabili, preferiscono abbandonarle per strada? ”

“ Perdurando l’inerzia degli uffici preposti – prosegue Capodanno – è auspicabile l’intervento degli organi di controllo affinché si accertino tutte le responsabilità del palese degrado di diverse strade della Città, ridotte sovente  a vere e proprie minidiscariche a cielo aperto “.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...