Campania/Cronaca/Inchieste/Interno/Politica

Selezione “lampo” in Regione Campania: vince la moglie del consigliere deluchiano

de-luca(di Pasquale Napolitano – http://www.ilventiquattro.it) – Una selezione pubblica lampo (7 giorni) per assegnare un posto da dirigente alla moglie di un consigliere regionale della Campania. Nella Regione, guidata dal governatore del Pd Vincenzo De Luca, c’è sempre posto per i familiari dei politici. Ad aggiudicarsi uno dei 9 posti di Uod (Unità operativa dirigenziale), da dirigente, nel settore Salute e Sistema Sanitario, banditi, tramite interpello pubblico, è stata Antonella Guida, moglie del consigliere regionale di maggioranza della Campania Alfonso Piscitelli, presidente della commissione Affari Istituzionale e fedelissimo del vulcanico De Luca. Per la consorte del politico è pronto, dunque, un contratto triennale con una retribuzione mensile di 3mila e 700 euro cui vanno aggiunti i premi per produttività e raggiungimento degli obiettivi. Un incarico che sfiorerà, al termine dei tre anni del contratto, i 150mila euro. Ma siccome l’appetito vien mangiando, terminata la selezione, per la fortunatissima moglie del consigliere regionale è arrivata anche la promozione a capo staff con funzioni di vice di Antonio Postiglione, direttore generale del settore Sanità della Regione Campania. Antonella Guida si occuperà di supporto tecnico-operativo nell’ambito del sistema sanitario campano. L’esito della selezione è stato certificato con una delibera della giunta regionale guidata da De Luca il 25 ottobre 2016 mentre la graduatoria finale è stata pubblicata il 7 novembre 2016. Il nome della Guida, tra i nuovi dirigenti della struttura regionale, ha provocato malumori e rabbia nei corridoi di Santa Lucia per la parentela con il politico. Ad alimentare i sospetti anche tempi e modalità della procedura selettiva. Il bando per la scelta dei 9 dirigenti è stato reso pubblico il 15 settembre 2016 e si è chiuso il 22 dello stesso mese. Appena sette giorni per raccogliere curriculum e titoli per presentare la domanda. I requisiti troppo ristretti per allargare la platea degli aspiranti avevano spinto la commissione Sanità del Consiglio regionale della Campania, presieduta dal democratico Lello Topo, a valutare l’ipotesi di una verifica, stoppata subito, forse, per evidenti motivi politici. Nessuno mette in dubbio le competenze di Antonella Guida ma quel legame con il consigliere regionale Piscitelli pesa. Pesa, eccome. Il marito della Guida è stato eletto alle elezioni regionali del 2015 nella lista Campania in Rete, meglio conosciuta come la lista dei cosentiniani, che raccoglieva i fuoriusciti di Forza Italia vicini all’ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino, oggi agli arresti domiciliari, che avevano deciso di sostenere il candidato renziano Vincenzo De Luca, mollando il governatore uscente Stefano Caldoro. Politicamente, Piscitelli è una creatura del senatore verdiniano Enzo D’Anna. Un matrimonio che si è rotto all’indomani delle elezioni regionali con la decisione di Piscitelli di abbandonare D’Anna e diventare un “deluchiano” di ferro. Avrà avuto le sue buone ragioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...