Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

Le “perle” di Marco Travaglio

travaglio(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Pompa magna. “Ancora nessuna offerta di #pompini per chi vota Sì? #Pompinigratis #bastaunSi” (Bartolomeo Pepe, ex M5S ora gruppo Gal, Twitter, 18.11). Ma il tg Rai non li vede mai?

Gaffe. “Raggi, ennesima gaffe: costretta a revocare la dirigente inquisita per corruzione” (la Repubblica- Roma, 27.11). Ecco perchè Renzi non caccia De Luca e tutti gli altri inquisiti del Pd: per non fare gaffe.

Post-verità. “L’abolizione del bicameralismo. Questo è il nodo della questione… Il referendum di domenica prossima è questo che stabilisce: monocamera anche in Italia… Attenzione: No o Sì per mantenere o abolire il Senato, il resto non conta niente o quasi” (Eugenio Scalfari, la Repubblica, 27.11). E il nuovo Senato che dovrà votare 22 categorie di leggi e potrà rivotare tutte le altre a richiesta di un terzo dei suoi membri? Il nuovo Senato formato da 21 sindaci e 74 consiglieri regionali nominati dai rispettivi Consigli e da 5 nominati dal Quirinale? Qualcuno avverta Scalfari che il Senato rimane, il bicameralismo pure e nessuno ha abolito niente. Possibilmente entro domenica 4 dicembre.

Il giureconsulto. “Decidete con il portafogli. Per il bene dell’Italia dico Sì” (Gianluca Vacchi, Libero, 27.11). Sono soddisfazioni.

Il contaballe/1. “Perchè la Germania ha solo una Camera che fa le leggi? Perchè la Francia ha solo una Camera?”(Matteo Renzi, segretario del Pd e presidente del Consiglio, Pomeriggio5, Canale5, 27.11). Forse perchè ne hanno due.

Il contaballe/2. “Referendum, No dell’Economist. Il premier rilancia: l’Italia sotto attacco dei tifosi della Brexit” (Il Messaggero, 25.11). Infatti l’Economist era schierato contro la Brexit.

Il paciere. “Renzi al fronte del No: basta insulti, confronto sul merito”(l’Unità, 25.11). Ehi, accozzaglia, dialoghiamo?

Il portafortuna. “Fassino: un Sì per fermare il populismo” (l’Unità, 23.11). Dài, Piero, che porti sempre fortuna.

Case e casali. “I 5Stelle raccontano che c’è la deriva autoritaria ma stanno difendendo lo staff comunicazione e le case di Casalino coi soldi del Senato” (Renzi, 27.11). Quando potrebbero farsi pagare un comodo appartamentino nel centro di Firenze da Carrai e poi ringraziarlo con qualche incarico comunale.

Testa di Chicco. “Molto meglio che (i profughi a Capalbio, ndr) siano pochi. Ma devono rendersi utili” (Chicco Testa, Corriere della sera, 24.11). Di inutile, a Capalbio, c’è già lui.

Codice Serra.“1986 Grillo a Bogliasco (Ge) in Ferrari, 100 allora via Aurelia senza alcun rispetto codice civile. 30 anni dopo possiamo cambiare #iovotosi” (Davide Serra, finanziere e finanziatore di Renzi, Twitter, 19.11). Questo crede che il referendum sia sul nuovo Codice della strada.

L’esteta. “L’unico nemico che c’ha Rosy Bindi è madre natura”(Vincenzo D’Anna, senatore ex cosentiniano del Pdl e ora verdiniano di Ala, La Zanzara, Radio 24, 18.11). Vuoi mettere, invece, l’avvenenza di un Nicola Cosentino o di un Denis Verdini.

Lo storico. “Dopo la grande guerra mondiale del 1915-‘18, gli inglesi e i francesi tracciarono i confini del Medio Oriente a caso, con delle linee nel deserto, e ricompresero nell’Irak sia i sanniti sia gli sciiti” (Silvio Berlusconi, leader FI, Porta a porta, Rai1, 22.11). Quindi, per dire, Clemente Mastella e Nunzia De Girolamo sono irakeni e non lo sanno.

L’esule. “Se al referendum vince il No avrei voglia di andarmene” (Massimo Bottura, cuoco, Corriere della sera, 20.11). Però, per carità, non vada negli Stati Uniti: anche lì Camera e Senato sono eletti entrambi direttamente dai cittadini. Un Paese terribile.

Viva il Re. “Hanno una qualche idea su che cosa fare in caso di successo, tutti coloro che sono impegnati nel tentativo di regicidio, che puntano alla vittoria del No al referendum con lo scopo di liquidare politicamente Matteo Renzi?” (Angelo Panebianco, Corriere della sera, 22.11). Quindi è già tornata la monarchia e non ci hanno avvertiti?

Il titolo della settimana. “Sorpresa: la blogger M5S è la moglie di Brunetta” (Il Messaggero, 25.11). Ecco: siccome è la moglie di Brunetta (Forza Italia), allora è una blogger dei 5Stelle. Per essere una blogger di Forza Italia, dovrebbe essere la moglie di Grillo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...