Campania, Cronaca, Interno, Politica

Campania, Beneduce-Cesaro (FI): bene approvazione nostra pdl su Caregiver in VI comm., ora trasmetterla in aula

armando cesaro 01A breve anche la Regione Campania, dopo l’Emilia Romagna e la Valle D’Aosta, sosterrà concretamente chi, sottraendo il proprio tempo al lavoro o ad altro, si dedica a titolo gratuito alla cura di un familiare non autosufficiente.

E’ stata infatti approvata in VI Commissione la proposta di legge regionale, primi firmatari Flora Beneduce e Armando Cesaro, che, nell’ambito delle attività dei servizi sociali, sociosanitari e sanitari erogati dalla Regione, riconoscerà diritti e competenze ai cosiddetti caregiver familiari.

“Si tratta di un tema molto sentito che riguarda un’attività preziosa e largamente diffusa che trova ora un suo primo e giusto riconoscimento anche grazie alla sensibilità del Presidente della Commissione, Tommaso Amabile, e di tutti i componenti della VI Commissione che con il loro impegno hanno contribuito a migliorare il testo e ad approvarlo in tempi davvero rapidi”, spiegano Flora Beneduce (FI), Consigliere Segretario del Consiglio regionale della Campania e Armando Cesaro, Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania.

Tra i punti più qualificanti del provvedimento Beneduce-Cesaro, l’istituzione del Registro regionale dei cargiver familiari nel quale saranno iscritti tutti coloro che prestano cure ai familiari acquisendo così specifiche competenze sociosanitarie che saranno dunque ‘certificate’ anche in termini di crediti formativi.

“Attraverso una rete che vedrà coinvolti la Regione, le Asl, i Piani Sociali di Zona e le Associazioni, – aggiungono gli esponenti di Forza Italia – mettiamo a sistema il quotidiano ed amorevole impegno dei familiari di chi non è più autosufficiente, promuovendone e garantendone i diritti, arrivando laddove lo Stato troppo spesso non arriva”.

“Il nostro auspicio – concludono – è che questa proposta di legge possa essere calendarizzata per la sua approvazione definitiva al più presto”.

Advertisements

13 thoughts on “Campania, Beneduce-Cesaro (FI): bene approvazione nostra pdl su Caregiver in VI comm., ora trasmetterla in aula”

  1. Tenetevela questa bella legge farlocca, fotocopia di quella dell’Emilia Romagna dove non si riesce a trovare una famiglia che ne abbia tratto giovamento! Noi Caregiver Familiari abbiamo diritto a sostegni e tutele reali sanciti dalla Costituzione e dai trattati internazionali di cui non c’è nessun cenno in questa legge inutile se non dannosa. Dobbiamo dirvi grazie della “medaglietta”? Siate seri, non ce ne facciamo nulla!!! Sempre che vi interessi…

  2. Dovevate farlo prima.
    Ma nn vi preoccupate si terrà presente quando i caregiver andranno in Belgio dove hanno convocato chi ha denunciato qs ingiustizia nei nostri confronti con solo parole ma nn fatti che ci aiutano ad alleggerire il nostro carico di lavoro dove nn abbiamo riposo ferie.
    Voi siete solo interessati ad avere il voto poi il nulla su di noi. Ma noi esistiamo ed abbiamo dei diritti in ugual misura degli altri individui presenti in qs società.
    Ci tengo a precisare che qs diritto mancato ( nn la giornata del caregiver o un falso diritto che in realtà nn esiste) in Europa è attivo. E nn guardate fuori dall’Europa quello che vi fa comodo. Nn siamo idioti NOI.

  3. Mi associo e sottoscrivo interamente i commenti di Maria Simona Bellini e di Maddalena. Non vogliamo leggi che ci tutelino senza incidere sui bilanci. Questo lo facciamo già noi da decenni e, nonostante ciò, ogni anno ci togliete qualcosa. L’Italia CONTINUA IMPERTERRITA A NON RISPETTARE I DIRITTI DELLE PERSONE DISABILI E TANTOMENO I DIRITTI DEI CAREGIVER CHE NEPPURE RICONOSCE E CHE ANZI NEGA CREDENDO DI FARLI CONTENTI CON LEGGI BALORDE CHE NE RICONOSCONO IL NOME MA NON I DIRITTI. Cosa pensereste se noi proponessimo di eleggervi a qualsiasi carica pubblica senza che ciò comporti ulteriori e nuovi oneri per il bilancio?

  4. Vorrei solo sapere se ci pensate tutti deficienti? Oppure, rovesciando le parti, gli ignoranti siete voi che pensate che darci una maglietta con la scritta “caregiver” ci basti e ci renda appagati. Oppure siete in malafede e, mentre per altre categorie i soldi saltano sempre fuori, per noi non restano che le etichette senza oneri per lo stato, contando sul fatto che i nostri cari li cureremo sempre e per sempre. Siete incivili, mascalzoni e canzonatori. Gente priva di cultura e civiltà. E davanti all’ Europa e all’ ONU avete fatto la figura che meritate.

  5. ma non vi vergognate a continuare a prenderci in giro a noi caregiver familiari a tempo pieno?? a noi spettano i diritti reali e non fittizi, spettano i contributi, spetta un compenso economico vero… avete una faccia da lato b..

  6. Tenetevela pure questa bella legge,che non da tutele e riposo al Caregiver familiare,e istituisce crediti formativi per il Caregiver,sappiate che i Caregiver familiari sono gia’ formati e preparati

  7. A cosa mi servono i crediti formativi?
    A insegnarmi come accudire mio figlio dopo 23 anni,24 ore su 24,senza riposo,senza ferie,senza nulla?(ne ho bisogno? ????)
    ABBIAMO BISOGNO si una legge SERIA
    Che tuteli prima di tutto la nostra salute,il riposo e contributi veri.
    Perché. ..noi lavoriamo già da una vita facendovi risparmiare un sacco di soldi, piuttosto che metterli in RSA, laddove sborsate si una marea di denaro ,tutto ciò non incide sui bilanci?
    Solo x noi non ci sono DIRITTI????
    ZERO TUTELE?????
    SOLO IN ITALIA????
    VERGOGNATEVI…..

  8. Non voglio né medaglie,né crediti,né giornate da festeggiare, qui non c’è niente da festeggiare.
    Voglio una giusta legge e subito che tuteli i caregiver italiani,perché solo tutelando loro (come già avviene in altri paesi europei) si può accudire in maniera dignitosa un loro caro non autosufficiente.Anche i caregiver devono essere riconosciuti giuridicamente e,sopratutto,tutelati così come lo sono i loro cari di cui si.prendono cura
    Una legge subito e soprattutto giusta
    Fateli uscire soldi x noi
    Del solo riconoscimento non sappiamo cosa farcene
    Tagliatevi un po di privilegi e i soldi escono eccome

  9. Le leggi che non tutelano nessuno tenetele x voi. Noi Caregiver vogliamo leggi che ridiano dignità sia al disabile;ma prima di tutto a noi che ce ne occupiamo Tra le mura domestiche.(volontariamente)
    Perché se i nostri cari vengono rinchiusi in Rsa i fondi ci sono? (in quei casi non si incide sul bilancio???)
    Perché, x noi che ce ne occupiamo a casa,abbandonando anche il lavoro in certi casi, privandoci di tutto e facendovi risparmiare un sacco di soldi non c’è mai niente? ??
    COME MAI???
    PERCHÉ SOLO IN ITALIA QUESTO SCHIFO??
    le leggi farlocche tenetele x voi
    X NOI,se AVETE UNA COSCIENZA ….SE….VOGLIAMO
    UNA LEGGE CON GIUSTE TUTELE E SOSTEGNI che dia dignità a chi l’avete fatta perdere perché non siamo supportati da nessuno;grazie ad uno stato completamente assente,,,zero servizi …zero tutele…zero di tutto.
    Mi vogliono dare la medaglia?
    Mi AIUTA??? NO!!!@
    MI SOSTIENE ? ??NO!!!
    TENETELA X VOI
    NOI VOGLIAMO UNA LEGGE GIUSTA E SUBITO

  10. Questi caregiver, con questo attestato cosa faranno, andranno a fare assistenza domicialiare tramite qualche cooperativa? Chi lo dice che io caregiver già impegnata 24 ore su 24, voglia continuare a dare assistenza ad altri con questo diplomino? Il diritto alla salute? E i Contributi figurativi, e il diritto al riposo e a una vita sociale?

  11. Davvero non ce ne facciamo nulla di una legge del genere. un registro per sapere che siamo e in quanti siamo?
    Un riconoscimento formale? Credito formativo? Perché a che pro? Vi siete domandato cosa cambierebbe di concreto nella nostra quotidianità? Ve lo diciamo noi…nulla assolutamente nulla.per cui se davvero volete fare una legge Buona e utile mettetevi a tavolino con che è caregiver, saprà indicarvi la giusta strada.

  12. Mi chiedo se davvero quando si promulgano le leggi si pensi davvero a chi ne dovrà beneficiare e in quale modo, o se servano solo quali “spot elettorali”.
    Siamo davvero stanchi di slogan vuoti, di giornate della “memoria” e di qualifiche professionali per un badantato/volontariato che non abbiamo scelto ma che con amore continuiamo ad esercitare !!! Vogliamo essere liberi di esercitare la NOSTRA professione, quella per la quale abbiamo studiato e speso tanti anni della nostra vita e che per la mancanza di assistenza dei nostri cari da parte dello stato siamo OBBLIGATI a rinunciare. Vogliamo essere liberi di prenderci una giornata di “ferie” da questo lavoro che ci impegna 365 giorni l’anno 24 ore su 24 . Tutele, tutele e ancora tutele questo è l’unica cosa che vi si chiedeva …. Non un giorno commemorativo e una medaglia al valore !!

  13. Una sola parola VERGOGNA
    Pensate davvero di poterci prendere in giro?
    Necessitiamo di TUTELE non di onorificenze
    Posso io pensare di andare in pensione a 67 anni e contemporaneamente continuare ad assistere mio figlio senza soluzione di continuità da oltre 25 anni? Rinunciate piuttosto a qualcuno dei vostri innumerevoli privilegi Signori Onorevoli di FI che ci proponete questa legge PRESA IN GiRO!!
    Non la vogliamo!! Vogliamo DIRITTI e TUTELE!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...