Cronaca/Interno/Politica

Castelfranco Emilia (MO), Cristina Girotti Zirotti (Lega Nord): “Assegni di maternità e famiglie numerose”

MENTRE PER NOI LA RESIDENZIALITA’ STORICA ANDREBBE “PREMIATA”, LA GIUNTA REGGIANINI DELIBERA DI CONCEDERE L’ASSEGNO DI MATERNITA’ E L’ASSEGNO PER I NUCLEI FAMILIARI NUMEROSI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI NON IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER “SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO”

 

Questo è quello che succede a Castelfranco Emilia: mentre noi chiediamo l’istituzione di un “fondo emergenziale anti – crisi” che abbia nei requisiti d’accesso, oltre all’Isee, anche la residenza da almeno 5 anni e, per i Cittadini stranieri, la certificazione dei beni patrimoniali posseduti all’estero rilasciata da Ambasciate o Consolati, la Giunta Reggianini si preoccupa di concedere l’assegno di “maternità” e l’assegno per i “nuclei familiari numerosi” a cittadini extracomunitari non in possesso del permesso di soggiorno per “soggiornanti di lungo periodo”.

Le nostre richieste non quale atto discriminatorio, ma quali criteri di equità sociale e fiscale e per aiutare quel ceto medio che fatica a pagare le bollette e ad arrivare a fine mese, i disoccupati, gli esodati e tutti coloro che, colpiti dalla crisi e magari con un mutuo o un affitto da pagare, si trovano in un vero e proprio “stato di necessità”.

Così, mentre nel Bilancio 2017 i fondi per gli aiuti sociali sono stati tagliati drasticamente, la maggioranza PD pensa con una delibera di Giunta di attivarsi a favore dei cittadini extracomunitari non “soggiornanti di lungo periodo”, per non discriminarli, per dare loro la “parità di trattamento”, per “sicurezza sociale” e lo fa richiamando normative comunitarie “di rango superiore” a quelle nazionali.

Neppure ha ritenuto di inserire quelle limitazioni che la stessa Comunità Europea consente così da concedere i benefici soltanto ai lavoratori extraeuropei che svolgono o hanno svolto un’attività lavorativa per un periodo minimo di sei mesi e che risultano registrati come disoccupati.

A tal proposito, abbiamo presentato una specifica interrogazione al Sindaco per conoscere “l’esigenza” della delibera in trattazione, a quanti stranieri “non soggiornanti di lungo periodo” siano stati concessi “assegni” e per quali importi e se, stante la crisi perdurante, non ritiene di dover assumere iniziative a sostegno dei Castelfranchesi residenti da più anni nel territorio comunale.

Riteniamo questo provvedimento discriminatorio nei confronti dei Castelfranchesi ed Italiani che fanno sempre meno figli, presi come sono a fare i conti con il bilancio familiare e a cercare un lavoro e che spesso “non arrivano a fine mese” e che per il PD sono sempre gli “ultimi”…. non certo per noi.

 

Castèl  – Castelfranco Emilia (Mòdna-Modena), 20.03.2017

 

Cristina Girotti Zirotti

Capogruppo Lega Nord Padania

Annunci

One thought on “Castelfranco Emilia (MO), Cristina Girotti Zirotti (Lega Nord): “Assegni di maternità e famiglie numerose”

  1. Penso che sia una vergogna e penso che i cittadini di Castelfranco comincino a manifestare questa insofferenza.
    Tutta la giunta dovrebbe lasciare per il motiva che non ha capito un H, per non dire altro.
    Io quando sono stato per un anno e mezzo senza lavoro e ho chiesto un aiuto per le bollette del metano e della luce, avendo anche in carico una figlia invalida mi hanno risposto picche.
    Mentre per queste persone, di cui una buona parte sono dei scansa fatiche e attabrighe gli si da tutto e di più.
    Reggianini e C- VERGOGNATEVI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...