Cronaca, Inchieste, Interno, Politica

Sedie, catering per i voli di Stato, gadget e foto ricordo di Renzi. A Palazzo Chigi solo lo spreco è Esecutivo

(di Carmine Gazzanni – lanotiziagiornale.it) – La lista è piuttosto lunga tra sedie, oggetti da ferramenta, catering vario, gadget, foto, biglietti da visita e chi più ne ha, più ne metta. Certo è che nell’ultimo periodo Palazzo Chigi non si è risparmiata (è il caso di dirlo…) in fatto di acquisti. Anche nel ricordo dell’adorato premier Matteo Renzi. E così a metà marzo è stato aggiudicato un appalto per  realizzare una foto in bianco e nero 30×40 “del Presidente Matteo Renzi” con una targa “in pelle collor marrone e stampa oro” nella quale si ricorda il suo premierato da febbraio 2014 a dicembre 2016. Così, giusto per non dimenticare i bei tempi andati. Ma non è l’unica spesa commissionata nell’ultimo periodo da Palazzo Chigi e dal suo nuovo inquilino, Paolo Gentiloni. Per consentire un lavoro degno a dirigenti e dipendenti, sono state comprate nuove “sedute da lavoro” per oltre 50mila euro. E così Palazzo Chigi, nel dettaglio, verrà dotata di 25 sgabelli, 150 sedie “con schienale in rete e braccioli”, 100 dotate pure di pogigatesta e, infine, altre 10 “seduta da lavoro direzionali” (in pelle). Finita qui? Certo che no. Perché proprio ieri, come si legge dal sito della Presidenza del Consiglio, sono stati acquistati anche 125 computer nuovi per altri 50mila euro e rotti. Inevitabile, se si pensa che, nel frattempo, alcuni dipartimenti hanno pensato bene di fare un restyling del proprio sito: è il caso della Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico di Erasmo D’Angelis che ha affidato, per 16mila euro, al Politecnico di Milano la gestione del sito e “dei profili account e social network della Struttura di missione”. Speriamo serva a risolvere i tanti problemi di dissesto idrogeologico in giro per l’Italia.

Si mangia! – Ma, ovviamente, nella lunga lista di servizi e forniture aggiudicate nell’ultimo periodo, non potevano mancare servizi di ristorazione e catering vari. Per dire: la Sima Ristorazione si occuperà, per oltre 130mila euro, del “servizio catering aeronautico”, di modo da soddisfare tutti i desiderata culinari di ministri e dirigenti nei loro voli di Stato. E quando sono a terra? Ci sarà sempre modo di prendere un buon caffé dato che a fine marzo è stata pubblicata l’aggiudicazione di gara per la “fornitura cialde caffè Nespresso” esclusiva per “le autorità politiche della Presidenza del Consiglio dei ministri”. E ancora. Non si può non citare, tra le altre cose, l’attenzione al giardinaggio. E così, come è stato comunicato a metà marzo, si spenderanno oltre 5mila euro per la manutenzione del giardino del Centro Residenziale e Studi della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (la Scuola che prepara alla Pubblica Amministrazione e che risponde direttamente a Palazzo Chigi). Per inciso: il Centro si trova a Caserta.

Boschi di spesa – Ma i casi più curiosi di spesa più curiosi, forse, sono quelli relativi al Dipartimento delle Pari Opportunità che fa capo al sottosegretario Maria Elena Boschi. Scartabellando tra le varie spese, ad esempio, emerge che sono stati spesi più di 27mila euro per la fornitura di gadget con il claim “A colori è meglio”, che sono stati distribuiti durante la settimana contro il razzismo (dal 20 al 26 marzo). Questo basterebbe, secondo il Governo, per “la sensibilizzazione e la promozione delle tematiche contro il razzismo”. Vedremo. Ma non basta. Desta curiosità il bando per il “Servizio di collaborazione specialistica per il supporto alla realizzazione dei compiti di promozione, analisi, controllo e sostegno della parità di trattamento nell’accesso a beni e servizi e loro fornitura”. In pratica, un bando per la stesura, tra le altre cose, di una relazione annuale da consegnare in Parlamento sulle differenze di genere. Una relazione che avrebbe potuto compilare benissimo il Dipartimento (come capita negli altri ministeri) che invece ha preferito affidarsi all’esterno. Ma la domanda è: a chi si è affidato? Alla S.&T. Società Cooperativa, che riceverà per tale onere quasi 100mila euro. Piccolo particolare: socia fondatrice e presidente della S.&T. è Alberta Pasquero, ex consigliera comunale Pd a Ivrea.

Tw: @CarmineGazzanni

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...