Campania/Cronaca/Interno

Airola (BN), “Incontro con l’autore”: gli alunni del “Vanvitelli” in dialogo con Marco Balzano

L’evento in programma domani all’IPM di Airola con le classi seconde e terze dell’Istituto Comprensivo caudino

 

Nell’ambito delle attività previste dal progetto “Incontro con l’autore”, incluso nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF), domani, mercoledì 10 maggio 2017, gli allievi delle classi seconde e terze dell’Istituto Comprensivo “Luigi Vanvitelli” di Airola-Arpaia-Paolisi incontreranno lo scrittore e docente liceale Marco Balzano, autore del romanzo L’ultimo arrivato (Sellerio, 2014), presso l’Istituto Penale Minorile di Airola.

Nel contesto di una serie di attività dedicate alla promozione della lettura come momento significativo ed efficace per avvicinare gli studenti ai libri, il romanzo è stato letto, discusso e analizzato dagli allievi in percorsi guidati dai docenti nel corso dell’intero anno scolastico.

L’ultimo arrivato, narrato in prima persona, attraversa la storia italiana, dagli anni Cinquanta al Duemila, raccontando di Ninetto, bambino che vive con la famiglia nell’entroterra siciliano. A causa della fame e della miseria, il piccolo è prima costretto a lasciare gli studi, pur essendo un ottimo allievo, e poi, quando la mamma, a causa di un colpo apoplettico, è ricoverata in un ospizio a Catania, è obbligato dal padre ad accettare la proposta del “paesano” Giuvà di andare con lui a Milano in cerca di fortuna. L’impatto con la capitale del Nord è tremendo e Ninetto è affranto dal grigiore della città  e dalla freddezza delle relazioni umane. 

Il romanzo di Balzano è una parabola dell’emigrazione meridionale al Nord, che si trasforma in una riflessione più ampia e profonda sul tema dell’emarginazione del diverso: ieri il meridionale, oggi i migranti. Inoltre, nell’esistenza di Ninetto, fa capolino l’esperienza del carcere –  vissuta a cavallo  tra gli anni  Novanta e i primi del Duemila – cui segue un periodo, altrettanto duro, di reinserimento in una società e in una cultura, i cui ritmi, valori e abitudini sono  cambiati ad una velocità vorticosa – globalizzazione, deindustrializzazione, crisi economica, Internet, – e sono completamente estranei al protagonista.

Marco Balzano (classe 1978), docente liceale, vive e lavora a Milano. Dopo l’esordio con la raccolta di poesie Particolari in controsenso (Lieto Colle, 2007), con cui si aggiudica il Premio Gozzano, è autore del romanzo Il figlio del figlio (Avagliano, 2010), per il quale è insignito del Premio Corrado Alvaro Opera Prima 2012. Il secondo romanzo, Pronti a tutte le partenze (Sellerio, 2013) gli vale il prestigioso Premio Flaiano 2013 e l’unanime riconoscimento della critica. Con L’ultimo arrivato allo scrittore meneghino sono stati assegnati il Premio Campiello, il Volponi, il Biblioteche di Roma e il Fenice-Europa, e, inoltre, il romanzo è tradotto in Francia, Germania e Olanda. Balzano, infine, è autore di due studi su Giacomo Leopardi, cui ha dedicato pure la tesi di dottorato, vincitrice del Premio Centro Nazionale di Studi Leopardiani.

“La possibilità di dialogare direttamente con uno scrittore rappresenta, per gli allievi della nostra Scuola, una consolidata tradizione che si ripete da diversi anni e per tutti gli ordini di scuola del primo ciclo. Quest’anno, cogliendo l’opportunità che ci ha dato il dottor Antonio Di Lauro, Direttore dell’Istituto Penale Minorile, gli alunni della Secondaria di I grado potranno ascoltare e dialogare con uno scrittore giovane ma già premiato in concorsi letterari a livello nazionale ed internazionale.  Un’occasione di grande stimolo per poter ulteriormente esplorare la grande forza espressiva”, dichiara Giovanni Marro, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo caudino.

La tematica dell’incontro si inserisce anche nelle attività didattiche in corso presso l’Istituto quali l’integrazione, l’inclusione, il dialogo interculturale che  vengono trattate in maniera particolare nel progetto “Scuola Viva” – POR finanziato dalla Regione Campania, che il “Vanvitelli” sta realizzando in collaborazione con Enti del territorio ed associazioni, che hanno come obiettivo l’accoglienza e l’integrazione sociale e culturale dei migranti.

L’incontro si svolgerà in due fasi. Dalle ore 9.30 alle ore 12.30 dialogheranno con l’autore tutte le classi seconde del plesso di Airola. Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 16.30, sarà la volta delle classi seconde del plesso di Arpaia e Paolisi e delle classi terze di Airola, Arpaia e Paolisi.

All’organizzazione dell’evento contribuiscono docenti e personale scolastico dell’Istituto, genitori degli alunni e la Polizia Municipale del Comune di Airola, che vigilerà sul percorso pedonale dalla sede della scuola all’IPM.

Dott. Mario Tirino

Esperto di Comunicazione, Marketing e Pubblicità

Progetto “Scuola Viva – La mia scuola a regola d’arte”

Mail: mario.tirino@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...