Campania/Cronaca/Interno/Politica

Campania, M5S: Vicenda aerospazio Atitech, Giunta tardiva. Nostra nuova mozione

Napoli, 19 maggio 2017 – “Con colpevole ritardo gli assessori Lepore e Palmeri si sono decisi a chiedere al Governo l’apertura di un tavolo nazionale per affrontare la crisi dell’Atitech e in generale tutte le crisi del comparto industriale campano”. Lo dice Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle che con due distinte mozioni approvate all’unanimità in Consiglio regionale ha posto all’attenzione della Giunta De Luca l’urgenza dei problemi che assediano il comparto dell’aerospazio campano. “Più volte siamo stati bollati come catastrofisti mentre con note ufficiali si ripeteva che il comparto aerospaziale era in ottima salute – sottolinea Ciarambino – alla fine i nodi stanno venendo al pettine”. “La grave crisi che ha colpito l’Atitech e gli stabilimenti campani – attacca la capogruppo –   è la prova di come la Giunta De Luca ha finora ignorato lo smantellamento dei nostri siti produttivi, tra i regali ad imprenditori senza scrupoli e la loro progressiva emarginazione da nuovi progetti produttivi”. “Lettieri, il prenditore amico di De Luca, se avesse realmente tutte le commesse che dice di avere per l’ex Alenia Capodichino – si chiede Ciarambino –  perché non le porta in Atitech anziché mandare in cassa integrazione i lavoratori esponendoli al rischio di finire in mezzo alla strada? Evidentemente si nasconde dietro gli abusi edilizi perché il lavoro non c’è e perché il Polo delle manutenzioni era solo una bufala per giustificare la cessione a prezzo stracciato di Alenia Capodichino”. “Sulla vicenda della crisi Atitech – continua la capogruppo – stiamo lavorando a un altro atto da presentare in Consiglio regionale”. “Pretendiamo da parte di questa Giunta, non all’altezza del suo ruolo – spiega – di mettere l’aerospazio in cima all’agenda politico-istituzionale, nell’ipotesi ne avesse una. Nelle prossime ore invieremo una lettera a De Luca e Lepore per chiedere quando intendono attuare la mozione del M5S e chiedere una interlocuzione con il Governo e con Profumo, nuovo amministratore delegato di Leonardo sui nuovi progetti per i siti campani”.  “Non permetteremo in alcuno modo che i nostri gioielli produttivi vengano ancora svenduti – conclude Ciarambino – occorre combattere nelle sedi che contano affinché vengano salvaguardata produzione, posti di lavoro, indotto, insomma il nostro comparto dell’aerospazio campano, fiore all’occhiello nazionale e internazionale”.

————

Area Comunicazione M5S – Consiglio della Regione Campania

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...