Cronaca/Interno/Politica/Sindacati

Attentato Manchester, De Lieto (Li.si.po.): ad una situazione eccezionale, serve una reazione eccezionale

ATTENTATO A MANCHESTER, de LIETO (LI.SI.PO.) , AD UNA SITUAZIONE ECCEZIONALE, SERVE UNA REAZIONE ECCEZIONALE , DI TUTTI GLI STATI LIBERI.

 

Il codardo  attentato dell’ISIS  a Manchester, ha provocato molti morti e feriti. L’intenzione dell’attentatore  era quello di uccidere quante più persone possibile, innestando frammenti ferrosi, all’esplosivo, amplificando gli effetti dell’esplosione, causando il laceramento degli arti e del corpo, di giovanissimi che partecipavano ad un concerto che aveva richiamato, una massa di giovani. – Così ha dichiarato Antonio de Lieto, Presidente Nazionale del  Libero  Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) – questo attentato dimostra che l’ISIS, potendo contare sulla follia e la spietatezza di individui esaltati, è in grado di colpire ovunque e l’atteggiamento parolaio ed inconcludente dell’Europa e degli Stati occidentali, non sarà certamente un deterrente alla guerra che l’ISIS  ha proclamato ai “crociati”.  La quotidiana rinuncia  alle nostre radici ed il cedimento, in nome del “rispetto degli altri”  ad usi, abitudini e costumi che non ci appartengono, rende gli estremisti  di organizzazioni  terroristiche  ed i “cani sciolti”, più aggressivi, più sicuri  nella loro determinazione  di imporre il loro modello di vita, compiendo stragi e  seminando incertezze e terrore. Quello che è accaduto in Gran Bretagna – ha continuato de Lieto – può ripetersi e verificarsi anche in Italia, dove quotidianamente  giungono migliaia di migranti  e non può essere escluso che fra questi, possano essere presenti   terroristi o  simpatizzanti  delle varie sigle terroristiche. L’Italia deve alzare la guardia e  prevenire il terrorismo, rafforzando i ”servizi” e varando specifiche leggi che diano più poteri alle nostre forze di Polizia. Il “terrorismo” – ha concluso il leader del LI.SI.PO. – è la forma più vile di una guerra non dichiarata  ed è una battaglia difficilissima, che non può essere combattuta  con i normali strumenti investigativi e di contrasto, ma con strumenti giuridici ed operativi  eccezionali, come eccezionale è il momento”.

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...