Benevento/Campania/Interno/Sport

Calcio, Benevento in finale e la città impazzisce: la serie A è vicinissima

(di ANTONIO ORAFO – http://napoli.repubblica.it) – Il Benevento giocherà con il Carpi la finale dei play off di serie B, in palio c’è un posto nel massimo campionato. Doppio appuntamento a Carpi domenica prossima, 4 giugno, ritorno al Vigorito di Benevento giovedì sempre alle 20.30.

La squadra di Baroni pareggia al Curi. Vantaggio di Puscas al minuto 82 e pareggio di Nicastro al primo di recupero. Il Perugia non morde abbastanza e Baroni incornicia un risultato che può cambiare la fisionomia calcistica di Benevento.

Rispetto ai titolari del Vigorito due modifiche per parte. Nel Benevento, Venuti e Cissé rilevano Gyamfi e Ceravolo. Ricci e Nicastro al posto di Gnahoré e Mustacchio tra le fila del Perugia.

Baroni, oltre Cragno, dispiega una linea difensiva con Venuti, Camporese, Lucioni e Lopez. Chibsah e Viola davanti alla tre quarti con Eramo Falco e Puscas. A Cissé il ruolo di riferimento avanzato con ampia facoltà di costruire sulla fascia sinistra, dividendo con Puscas la responsabilità dell’attacco.

Il Perugia conferma Brignoli tra i pali, Del Prete, Volta, Mancini e Di Chiara a protezione. A centrocampo Ricci è titolare, insieme a Dezi e Brighi. Terrani e Di Carmine con Nicastro completano lo scacchiere di mister Bucchi.

Primo tempo da metterci la firma per Baroni. Non rischiano gli ospiti e scandiscono il ritmo del gioco con tante incursioni. La conclusione più pericolosa al primo minuto. Lopez approfitta di un rinvio, frutto del primo corner giallorosso, e mette a dura prova i riflessi di Brignoli che smanaccia sopra la traversa. Due gialli pesanti, 11’ e 13’, per Puscas, diffidato, e Lucioni. I sanniti si rivedono in avanti poco dopo con una bella combinazione tra Cissé e Puscas, abili a non fornire riferimenti precisi alle marcature.

Il Perugia si propone al minuto 27 con una punizione di Di Chiara: ben calciata ma sempre sotto il controllo di Cragno. Dopo quattro minuti è Dezi che prova al volo sfruttando un campanile difensivo. Un po’ di apprensione attorno alla porta del Benevento la procura un tocco di Lopez che sporca un traversone, attento il numero uno sannita. Il Benevento mostra un buon controllo del gioco. Giallo per Dezi che al 40’ stende da dietro Falco, il Perugia dopo un minuto deve avvicendare Acampora per Brighi infortunato.

Non ci sono invece cambi negli spogliatoi. Il Perugia riparte comunque con altro piglio, dopo soli due minuti giallo sventolato ad Eramo. Pericolose le palle scodellate da Acampora prima e Terrani poi, entrambe non sfruttate dai compagni in area. Falco prova due volte la conclusione al 57’. Dopo quattro minuti la caparbietà di Falco e Cissé liberano Viola ala conclusione. Sull’altro fronte è Nicastro autore di una semirovesciata da distanza ravvicinata. Dopo il giallo di Acampora è Falco che tenta i ltiro a giro.

Dopo due pericolosi cross  di Terrani, Cragno è decisivo al 69’ mettendo in angolo la terza palla in mezzo consecutiva. Al 73’ Venuti fa quasi autogol ma anche sul suo tocco vigila l’estremo difensore dei sanniti. Il Benevento è alla conclusione con Chisah che incontra l’opposizione di Brignoli. Portiere ancora protagonista al 77’ in uscita a corpo pieno su Puscas e subito dopo con il piede su Viola. Baroni intanto inserisce Padella per Falco scegliendo per l’ultimo quarto d’ora un assetto più accorto, almeno in teoria…

Su corner calciato da Viola, Camporese colpisce di testa, Brignoli ci prova ma Puscas ha tra i piedi la palla che al minuto 82’ porta in vantaggio il Benevento. 1-0 e doppio vantaggio dei sanniti che mettono la partita in discesa e iniziano a gestire. Il Perugia si butta in avanti e tenta la conclusione prima con Di Carmine e poi con Nicastro a tre dal novantesimo.

Partita densa di emozioni fino all’ultimo secondo. Nicastro pareggia nel recupero dopo che Cragno aveva negato a Mustacchio il gol. Minuti infuocati gli oltre 5 di recupero concessi dal signor Abisso di Palermo. IL Benevento soffre ma è meritatamente in finale.

PERUGIA-BENEVENTO 1-1
PERUGIA (4-3-3): Brignoli 7; Del Prete 6, Volta 6 (31’st Guberti 5.5), Mancini 6, Di Chiara 5; Brighi 6 (41’pt Acampora 6), Ricci 5.5 (17’st Mustacchio 6), Dezi 5; Nicastro 6.5, Di Carmine 5, Terrani 5
In panchina: Elezaj, Alhassan, Fazzi, Forte, Gnahore, Monaco Allenatore: Bucchi 5.5
BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno 7; Venuti 6 (42’st Gyamfi

sv), Camporese 7, Lucioni 6.5, Lopez 6; Chibsah 6.5, Viola 7; Eramo 6, Puscas 7, Falco 6 (29’st Padella 6.5); Cisse’ 6 (48’st Pezzi sv) In panchina: Gori, Buzzegoli, Ciciretti, De Falco, Del Pinto Allenatore: Baroni 7
ARBITRO: Abisso di Palermo 6
RETI: 36’st Puscas, 46’st Nicastro
NOTE: serata serena, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Puscas, Lucioni, Dezi, Eramo, Acampora, Cragno, Guberti. Angoli: 5-5. Recupero: 3′; 4’+1′.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...