Cronaca/Inchieste/Interno/Politica

Consip, Marco Travaglio: “Chiamate babbo Renzi e vedete quant’è contento…”

(Marco Travaglio per il Fatto Quotidiano) – La Procura di Roma pare avere scoperto come e quando partì la fuga di notizie che rovinò l’ inchiesta Consip perché mise in allerta il comitato d’ affari che puntava a truccare gli appalti della centrale acquisti della PA . E ha indagato per depistaggio il vicecomandante del Noe. Questi aveva raccontato ai pm di aver avvertito i superiori solo a novembre, mentre dalle chat memorizzate nel cellulare del capitano Scafarto emerge che lo fece fin da agosto 2016.

Così, secondo i pm, iniziò la catena di Sant’ Antonio che poi raggiunse i massimi livelli istituzionali indagati per rivelazione di segreti e favoreggiamento: il comandante dell’ Arma Del Sette, il capo dei carabinieri toscani Saltalamacchia e l’ allora sottosegretario (ora ministro) Luca Lotti. Cioè i tre personaggi accusati di aver avvisato i vertici di Consip dell’ indagine e delle intercettazioni. […]

Tutto ci saremmo aspettati fuorché di veder esultare Renzi e tutto il cucuzzaro, convinti che la novità di ieri alleggerisca la posizione di papà Tiziano, Lotti & C., mentre invece la aggrava. “Oggi […] nessuno ha da dire nulla? Tutti zitti adesso?”. No, anzi, parliamo pure, purché non andiamo fuori tema: e qui il tema è la fuga di notizie che salvò anche il suo babbo. […]

Se avete dei dubbi, fate uno squillo a babbo Tiziano: vedrete com’ è allegro, da ieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...