Campania/Cronaca/Interno/Napoli

Napoli, Funicolare Centrale: basta con le chiacchiere

Vogliamo sapere perché non è stata riaperta il 1° giugno scorso

Confermato il flash mob di sabato 10 giugno, alle 11, in piazza Fuga

Evento al link: : https://www.facebook.com/events/1828140867444536/

Intoneremo la nota melodia napoletana “funiculì, funiculà”

 

Basta con le chiacchiere! Vogliamo fatti e non parole! Vogliamo innanzitutto sapere perché non è stato rispettato il cronoprogramma, che prevedeva la riapertura al pubblico della funicolare Centrale, ferma dal 1° agosto dell’anno scorso, per i lavori della revisione ventennale, dopo 300 giorni, che sono già scaduti il 30 maggio scorso. Vogliamo sapere se è vero, come riportato da alcuni organi d’informazione, che l’impresa non  sia stata pagata, in base agli stati di avanzamento dei lavori, già redatti e sottoscritti, vantando un notevole credito maturato a tutt’oggi. Vogliamo sapere il perché dei ritardi già accumulati, inconcepibili, anche alla luce del dato che 300 giorni erano già sembrati eccessivi, troppi per dei lavori che, alla luce delle vigenti disposizioni di legge, sono ampiamente programmabili, dovendo essere realizzati a scadenze preordinate dalla norma.

I disagi patiti ogni giorno dai 28mila utenti appiedati, la maggior parte studenti e lavoratori, molti dei quali in possesso di un abbonamento per il quale hanno versato un balzello non indifferente, sono tanti. Altrettanto grave la situazione che si è determinata per le attività commerciali, specialmente per quelle che si trovano nei pressi delle stazioni praticamente desertificate, come appunto l’area di piazza Fuga al Vomero, proprio perché private della presenza dei numerosi passeggeri che ogni giorno transitavano in tali zone.

Chi pagherà per gli ulteriori disagi creati alla numerosa utenza dai ritardi accumulati? Chi risarcirà i commercianti per i minori introiti realizzati, mentre le spese per il fitto, per il personale e per i balzelli vari sono rimasti invariati?

Venga il sindaco di Napoli, sabato prossimo 10 giugno, alle ore 11:00, in piazza Fuga, a dare risposte chiare ed esaustive su questi e su altri quesiti che  i numerosi cittadini che già hanno dato la loro adesione vorranno sottoporgli. Non si limiti a dichiarazioni in qualche emittente televisiva o sui giornali. E comunque la protesta non si fermerà fino a quando la funicolare non riprenderà regolarmente le sue corse.

 

Gennaro Capodanno

gennarocapodanno@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...