Campania/Cronaca/Interno/Napoli

Napoli, via Vittorini: una minidiscarica a cielo aperto

Guerra agli incivili che degradano la collina

” Gli sforzi per risolvere gli annosi problemi dei rifiuti solidi a Napoli risulteranno del tutto inutili se i napoletani non acquisiranno un senso civico e se gli uffici preposti non faranno fino in fondo il loro dovere, sanzionando i trasgressori – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Non vedo come si possa parlare di raccolta differenziata in una situazione nella quale non si riesce neppure a far rispettare le apposite procedure previste per il prelievo dei rifiuti ingombranti “.

” Sicché le strade di uno delle più belle zone di Napoli, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella – puntualizza Capodanno -, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai. Il degrado igienico in tale area appare particolarmente elevato in questo periodo estivo e la situazione sembra andare peggiorando col passare del tempo, paventandosi anche possibili ripercussioni sul piano igienico-sanitario. Diverse le segnalazioni di strade invase, anche in pieno giorno, da ogni genere di rifiuti. Il caldo ovviamente non fa che peggiorare questo stato di cose “.

” Esempio emblematico di quanto affermato è il marciapiede di via Elio Vittorini, alle spalle di piazza degli Artisti – segnala Capodanno -. Qualcuno avrà forse immaginato che si trattasse di una succursale di un centro per la raccolta indifferenziata dei rifiuti, abbandonando una serie di oggetti, tra i quali in primo piano spiccano due materassi. Una situazione, peraltro, non nuova, visto che, ovviamente con rifiuti diversi, l’immagine di questo tratto di marciapiede, invaso da rifiuti di ogni genere, si ritrova anche sul sito di Google Maps con la data del giugno 2016 “.

” Che fine hanno fatto i tanto a suo tempo reclamizzati vigili ecologici che dovevano appioppare salatissime contravvenzioni a coloro che depositavano i rifiuti fuori orario – chiede Capodanno -? Perché non si attuano le attività di vigilanza per colpire con sanzioni ma anche con denunce questi incivili che invece di chiamare direttamente gli uffici competenti per il ritiro delle suppellettili non più utilizzabili, preferiscono abbandonarle per strada? “.

Vista la palese inerzia degli uffici preposti, è auspicabile l’intervento degli uffici a tanto preposti perché si accertino le responsabilità del degrado delle strade della collina, ridotte, in diversi casi,  come appunto via Vittorini, a discariche a cielo aperto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...