Cronaca/Interno/Politica/Sindacati

Reato di tortura, De Lieto (Li.si.po.): una legge inutile e dannosa

Una legge inutile, anzi dannosa, quella  del reato di tortura, non fosse altro perché in Italia,  questa forma di reato, è già prevista e sanzionata,  in varie leggi. Questa norma, sembra ritagliata “su misura”, per gli operatori di Polizia, assume, a giudizio  del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) – ha dichiarato il Presidente Nazionale Antonio de Lieto – un aspetto quasi  punitivo, inammissibile ed assurdo. Pene elevatissime per i pubblici ufficiali che dovessero incorrere  in una delle fattispecie di questo reato. La previsione, quale parte integrante del reato, della “acuta sofferenza psicologica“, potrebbe  incentivare anche accuse infondate nei confronti di operatori di Polizia  che, comunque, sarebbero costretti ad affrontare spiacevoli situazioni. Forse – ha continuato de Lieto – non ci si rende conto, che questa legge può diventare una sorta di “disarmo psicologico” degli operatori di Polizia. Certo, è assurdo pensare che un Poliziotto possa torturare, ma se ciò dovesse accadere, è ovvio e giusto che il responsabile  sia  perseguito penalmente . Il LI.SI.PO. – ha concluso de Lieto – non chiede “immunità”, chiede solo che gli operatori di Polizia possano svolgere serenamente il loro lavoro  ed una Legge che sembra un “abito su misura” per gli operatori di Polizia, deve, quantomeno far riflettere   ed indurre il legislatore ad apportare  radicali modifiche.

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...