Campania/Cronaca/Interno/Politica

Domani al Savoy Beach Hotel di Capaccio Paestum le forze di Centro a confronto

Napoli, 13 lug 2017 – Si svolgerà il 14 luglio alle ore 18 al Savoy Beach Hotel di Capaccio Paestum l’iniziativa promossa dal coordinatore provinciale di Scelta Civica Giovanni D’Avenia dal titolo “Il futuro al Centro – per una politica liberale e popolare”. Il proposito è quello di aprire un confronto, anche in vista delle prossime elezioni politiche del 2018, tra le forze di Centro, liberali e popolari, per definire un comune orizzonte culturale e politico e costruire un futuro capace di dare risposte concrete a chi si ritrova in questi valori. Il convegno, dopo i saluti del sindaco di Capaccio Paestum Franco Palumbo e di Giovanni D’Avenia, si articolerà in due momenti. Il primo coordinato da Mariano Rabino, deputato e presidente nazionale di Scelta Civica, e che vedrà l’introduzione dei lavori da parte dell’editorialista e scrittore Davide Giacalone. Interverranno poi Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore regionale di Alternativa Popolare; Giuseppe De Mita, deputato e vicesegretario nazionale dell’Udc; Ignazio Messina, segretario nazionale dell’Italia dei Valori; Michele Schiano, consigliere e coordinatore regionale di Scelta Civica; Guglielmo Vaccaro, deputato di Energie per l’Italia. Il secondo momento di discussione, invece, sarà coordinato dal direttore de “La Città” Andrea Manzi e vedrà la partecipazione di Maurizio Lupi, capogruppo alla Camera dei deputati di Alternativa Popolare; di Stefano Parisi, leader di Energie per l’Italia; e di Enrico Zanetti, deputato e segretario nazionale di Scelta Civica. “Il Centro –  dichiara D’Avenia – rappresenta innanzitutto un sistema di idee e di progetti di comune matrice culturale,  che uniscono coloro che non si riconoscono né in Renzi né in Berlusconi. In tale quadro politico, tra populismi da una parte e sovranismi dall’altra, ritengo che le politiche di centro non possano stringersi attorno all’antirenzismo o all’antiberlusconismo a tutti i costi, così non si va da nessuna parte. Credo, invece, che – spiega D’Avenia – vada rilanciata una piattaforma liberale e popolare, capace di coniugare le libertà dei singoli con i principi propri della giustizia sociale in un contesto, come quello di oggi, attraversato da un generale malessere a tutti i livelli sociali. E per fare questo si deve partire dal lavoro, che rappresenta la prima ed imprescindibile forma di libertà dell’individuo. La politica – conclude D’Avenia – deve andare in questa direzione; è per questo che ho voluto farmi promotore di questa iniziativa, una sorta di ‘Stati generali’ del Centro a Capaccio Paestum, per sollecitare un confronto ed una discussione capace di costruire attorno ai valori centristi un futuro possibile”.

Stefano Albamonte 

Giornalista 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...