Cronaca/Interno/Politica

I grandi successi del JobsAct secondo Maria Elena Boschi

L’onorevole signorina Maria Elena Boschi ha recentemente strombazzato i grandi successi del Jobs Act sulla base di un singolo dato ISTAT.

ISTAT ha registrato infatti un aumento di 23mila occupati tra maggio e giugno 2017. Ma come un rondine non fa primavera un mese non fa statistica. Alla ricerca disperata di ogni minima traccia di dati positivi la signorina Maria Elena Boschi non ha nemmeno controllato la fonte. Noi che non siamo biondi con gli occhi azzurri abbiamo letto il comunicato ISTAT, che alla prima riga dice testualmente:

“A giugno 2017 la stima degli occupati cresce dello 0,1% rispetto a maggio (+23 mila), recuperando parzialmente il calo registrato nel mese precedente (-53 mila).”

Il successo del Jobs Act dunque consiste nel far calare l’occupazione di 53mila un mese e farla aumentare di 23mila in quello seguente. Impressionante davvero.

Altra propaganda di fonte PD riguarda la disoccupazione giovanile che sarebbe in calo. Il Sole 24Ore di ieri gela ogni speranza  per le nuove generazioni:

Cara @meb, non ci siamo. Il Jobs Act non ha fatto che inquadrare e regolare il precariato, credere che una legge del genere crei lavoro e benessere o è in malafede o in malacultura economica. L’occupazione cresce quasi esclusivamente per gli over 50, come effetto delle riforme pensionistiche che trattengono più a lungo i dipendenti al lavoro.

Uno sguardo alle serie storiche dell’ISTAT sull’occupazione dei giovani 15-24 anni ci conferma il disastro, assecondato e non arginato dalla pessima legge varata da Renzi e dai suoi accoliti:

Tra dicembre 2004 e giugno 2017 occupati -11%, inattivi +10%. La progressione inarrestabile degli inattivi – eufemismo per indicare i disoccupati da più di un anno – maschera e abbellisce il drammatico dato statistico di giovani senza futuro, che andranno in pensione a 73 anni con pensioni ridicole. Chi dobbiamo ringraziare per questa catastrofe epocale se non il PD?

Siamo certi che le prossime elezioni, benché affannosamente rimandate da governi sempre meno rappresentativi, daranno a @meb e al PD la giusta ricompensa per i loro grandi risultati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...