Cronaca/Inchieste/Interno/Politica

Le mille versioni di Renzi sui migranti

(Tommaso Rodano per il Fatto quotidiano) – Accoglienza e rimpatri, umanità e numero chiuso. Le parole di Matteo Renzi sull’ immigrazione girano rapidamente, seguono le correnti dei sondaggi e l’ umore dell’ opinione pubblica. L’ ultima svolta dell’ ex premier, implicita, è nei retroscena che descrivono la freddezza nei confronti di Marco Minniti, il ministro dell’ Interno che ha sdoganato a sinistra la linea dura sui migranti. La stessa inaugurata di recente da Renzi, che ora pare esserne geloso. Ma le idee dell’ ex premier sono mutevoli. Le svolte sul tema sono molteplici: su Mare Nostrum, sui numeri del fenomeno, sul multiculturalismo, sulle capacità di accoglienza, sulle Ong, eccovi le sette giravolte del leader Pd raggruppate in brevi capitoli tematici.

MARE NOSTRUM

4 luglio 2014

“Mare Nostrum continua perché noi pensiamo che quando in una nave mettono dei bambini, e la lasciano andare alla deriva, un popolo civile non manda alle deriva quei bambini: salva quei bambini. Nel 2014, con le nuove strumentazioni a disposizione non si può consentire a quelle navi di andare a fondo perché non sappiamo di chi è la competenza”

3 ottobre 2014

“Mare Nostrum non sarà mai abbandonato finché non ci sarà un impegno dell’ Ue uguale e possibilmente superiore a quello che ha fatto l’ Italia”

19 aprile 2015

Matteo Renzi commenta così l’ ennesima strage: “Non è che con l’ operazione Mare nostrum nella vicenda di oggi sarebbe cambiato qualcosa. Deve essere chiaro”

I NUMERI DEGLI SBARCHI

8 giugno 2015 “La situazione non è da toni apocalittici, i numeri sugli sbarchi sono leggermente più alti dell’ anno scorso ma il nostro sistema sta mostrando una grande, straordinaria capacità”

30 maggio 2016

“Non c’ è nessuna invasione: i numeri sono sempre gli stessi, più o meno”

17 settembre 2016

“Sui migranti rischiamo l’ esplosione per colpa dell’ Unione europea”.

19 settembre 2016

“I numeri dell’ immigrazione in Italia ti vergogni quasi a dirli qui. Discutiamo di 150-180 mila persone. Non siamo in presenza di una vicenda emergenziale, sono numeri inferiori a quelli della Germania”

27 giugno 2017

“I numeri dell’ immigrazione oggi non sono sostenibili”

5 agosto 2017

“In Italia c’ è una diffusa percezione di insicurezza ma dobbiamo sapere che l’ Italia ha un tasso di presenza dei migranti nettamente minore rispetto a Svezia, Francia e altri paesi”.

I RIFUGIATI E GLI ALTRI

30 settembre 2015

“Quando siamo in presenza di un rischio di vita in mezzo al mare, non ci preoccupiamo se si tratta di un migrante economico o di un rifugiato, prima lo salviamo e siamo orgogliosi di farlo”

6 luglio 2016

“Per me la priorità è dare un messaggio: difendere chi scappa dalla guerra. Accogliere tutti è impossibile”

NUMERO CHIUSO

20 settembre 2016

“Come Italia annunciamo un sostanziale aumento del nostro impegno finanziario: aumenteremo del 30% il nostro budget umanitario e assumeremo nuove iniziative con l’ Unhcr”

7 luglio 2017

“Ci deve essere un numero chiuso di arrivi, non ci dobbiamo sentire in colpa se non possiamo accogliere tutti”

ONG E 5STELLE

9 aprile 2017

 “Bene l’ indagine di Latorre su certe Ong”.

23 aprile 2017

“Quando attacca le Ong, Di Maio cerca di fare uno spot. Guarda i sondaggi, vede che la questione migranti attira l’ attenzione della gente e ci si butta”

SALVATAGGI E CONSENSO

1 ottobre 2016

“Se uno prende una nave e sta affogando nel Mediterraneo io mi precipito: non c’ è consenso elettorale che tenga”

6 luglio 2017

“L’ immigrazione sarà il tema della prossima campagna elettorale e di quelle dei prossimi 20 anni”

RESTIAMO UMANI/1

21 dicembre 2013

“Sono venuto a Lampedusa, comincio la mia storia di segretario da quest’ isola perché qui comincia l’ Italia. E Lampedusa è un posto dove i valori della fratellanza e dell’ accoglienza sono molti forti”

16 aprile 2015

“L’ immigrazione clandestina non è solo una questione di sicurezza ma anche di umanità, perché stiamo parlando di esseri umani”

26 luglio 2015

“Discutiamo di tutto ma restiamo umani di fronte a un dolore che ha diritto alla dignità. Se una bambina muore non permettiamo che per un punto nei sondaggi si rinunci a essere persone umane”

30 settembre 2015

“Umanità verso i migranti in rotta di collisione con le grida di Matteo Salvini e Beppe Grillo () non c’ è una destra contro una sinistra ma bestie contro umani”

13 dicembre 2015, al convention della Leopolda a Firenze: “Se perdo un punto perché dico che andiamo a recuperare i cadaveri lo perdo volentieri ma non perdo la faccia: noi siamo l’ Italia, noi siamo l’ Italia!”

22 febbraio 2016

“Sono davvero felice che il film di Gianfranco Rosi abbia trionfato al Festival del cinema di Berlino vincendo l’ Orso d’ Oro. Lo sono anche per il tema scelto. Fuocoammare racconta la poesia dell’ accoglienza di Lampedusa, la qualità delle donne e degli uomini per i quali il migrante è un essere umano, non un numero”

RESTIAMO (DIS)UMANI/2

27 giugno 2017

“I nostri figli staranno in una società sicuramente multietnica, ma io non so se sperare multiculturale. Se non hai un’ identità non integri: sei invaso”

7 luglio 2017

“Noi non abbiamo il dovere morale dell’ accoglienza: sarebbe un disastro etico, politico e sociale. Noi non abbiamo il dovere morale di accoglierli, ripetiamocelo. Ma abbiamo il dovere morale di aiutarli davvero. A casa loro”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...