Cronaca/Interno

Criminalità foggiana, De Lieto (Li.si.po.): bloccare la “quarta mafia”, deve essere una priorità

La “Quarta mafia”derivazione diretta di un sistema criminale ben radicato sul territorio, figlia della “società”,”cosa nostra”, “’Ndrangheta“, che da lungo tempo è protagonista, nel foggiano, di scorribande ed esecuzioni. Una radicata  organizzazione criminale , con giovani delinquenti che “sgomitano” per emergere in questo mondo fatto di violenza e sopraffazione. L’ultima strage, avvenuta qualche giorno fa, ha acceso i riflettori su una realtà  dove  una organizzazione criminale, capace di instillare paura, e  di imporre le proprie regole, ha raso al suolo una economia che potrebbe svilupparsi , grazie alla capacità imprenditoriale ed alla voglia di fare, degli imprenditori, ma questa possibilità di sviluppo e di affermazione, si scontra  con il sistema estorsivo, posto in essere dalla “quarta mafia”. La gente  ha paura, una paura che induce, troppe volte al silenzio. Trovarsi al posto sbagliato, nel momento sbagliato, è una possibilità  che talvolta diventa incubo, come l’ultimo episodio criminale, ha dimostrato. Due persone oneste, assassinate da criminali in lotta fra loro, solo perché, potrebbero “aver visto”. – Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), ha dichiarato il Presidente Nazionale Antonio de Lieto – sottolinea la risposta immediata del Ministro dell’Interno, Minniti, che  ha adottato immediatamente, misure atte a contrastare l’accentuato fenomeno malavitoso, presente in provincia di Foggia. E’ necessario riaffermare la supremazia dello Stato e distruggere i “clan”. Garantire ai cittadini, a tutti i cittadini, il riappropriassi della libertà di vivere una vita normale, senza paure e condizionamenti. Lo Stato deve garantire ordine e sicurezza . Rafforzare gli organici delle Forze di Polizia, come prima risposta, come misura immediata. Buona cosa – ha continuato de Lieto – ma serve a poco se, com’è accaduto in altri casi, dopo  una marea di belle parole e giusti propositi, tutto torna come prima, con il rientro  alla sede di provenienza del personale inviato di rinforzo. Che a Foggia  e provincia, vi siano delle criticità legate alla presenza di gruppi e gruppuscoli criminali, non è cosa di oggi e questo dimostra che la risposta, quanto più dura  possibile,  al crimine deve essere quotidiana. Le forze  di Polizia e l’Autorità Giudiziaria, stanno facendo il massimo, per contrastare il fenomeno criminale, ma evidentemente, c’è bisogno di personale e mezzi adeguati, in maniera permanente, perché è necessario non dare tregua ai criminali ed a chi li fiancheggia. Il Libero Sindacato di Polizia, invita tutti i cittadini, ad avere fiducia nello Stato ed a collaborare con le Forze di Polizia. La laboriosa ed onesta gente  della provincia di Foggia  e dell’intera Puglia, merita uno Stato più presente e forte, per garantire a tutti i cittadini, ordine e sicurezza .Piena fiducia del LI.SI.PO., nel Ministro Minniti  – ha concluso de Lieto – che sta dimostrando, sul “campo”, di avere molto chiara la situazione “sicurezza”, nel suo complesso ed  anche nella specifica situazione foggiana.

 

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...