Cronaca/Giustizia/Interno/Politica

Lega, Bossi non risarcirà lo Stato

Decisiva la decisione di ricandidarlo

 

(affaritaliani.it) – Umberto Bossi, condannato in primo grado a due anni e tre mesi con l’accusa di aver usato i soldi della Lega (provenienti dalle casse dello Stato) per esigenze familiari, ha rischiato che gli venissero sequestrati pure i conti correnti. Ma il tribunale al quale il Senatùr ha fatto ricorso ha sentenziato che non è possibile: i suoi denari sono frutto del vitalizio, nessuno può dimostrare il contrario. E il vitalizio non è pignorabile. Lo stesso non si può dire, ha comunque deciso il tribunale, per la pensione da parlamentare Ue. Che si può sequestrare, ma al massimo un quinto. Sequestro che il magistrato del Riesame ha autorizzato. Una miseria in confronto ai denari pubblici spariti, si legge su Repubblica. L’anno scorso i giudici avevano disposto la confisca di 49 milioni di euro. Ma alla fine l’erario non vedrà neppure un euro. Bossi è candidato al Senato in un collegio blindato, quello di Varese. Con la sicura elezione a Palazzo Madama il fondatore del Carroccio si vedrà sospendere, oltre al vitalizio da ex parlamentare, anche la pensione da parlamentare Ue. Così lo Stato perderà a sua volta il diritto a prelevarne un quinto: restando perciò senza nulla. In compenso Bossi incasserà il ben più corposo stipendio da senatore non pignorabile. Condannato per aver impiegato a fini personali il denaro pubblico, Bossi avrà proprio dalla collettività un aumento dell’appannaggio. Questo paradosso si sarebbe potuto evitare non candidando il Senatùr alle Politiche del 4 marzo.

5 thoughts on “Lega, Bossi non risarcirà lo Stato

  1. bANDITI! e PARLANO DI MORALITà. sI VERGOGNI SALVINI CHE DELLA LEGALITà SI ERGE A PALADINO.

  2. Salvini, ladro complice di ladri, togliti la maschera! Sei uguale a tutti gli altri se non peggio, ti credi un superuomo e sei un politicastro di bassa Lega

  3. per i politici ladri la pena detentiva, rispetto agli altri, dovrebbe essere decuplicata e comunque farli restare in carcere fin tanto che non hanno restituito ciò che hanno rubato allo stato, cioé ai cittadini onesti che pagano le tasse fino all’ultimo centesimo.
    poi vediamo se, sti maledetti criminali, provano ancora a rubare…!!

  4. A proposito, ma quel delinquente di Bossinon ha beni a suo nome? O li ha intestati a una società ugandese o qualcuno non vuole nemmeno provarci, a disturbare perché ce l’ha duro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.