Cronaca/Editoriali/Interno/Pietrangelo Buttafuoco/Politica

Felici e coerenti

Ma una domanda urge: quale coerenza c’è…

Ma una domanda urge: quale coerenza c’è a mugghiare di dolore – per come strilla quel che resta di Forza Italia – di non avere fatto il governissimo del Nazareno quando il Giglio Magico, per l’elettore di Centrodestra, è solo Banca Etruria, la “buona scuola”, gli 80 euro (al cui confronto il Reddito di cittadinanza è un Piano Marshall) o l’Air Fonzie One?

La coerenza richiesta alla Lega è inoltre sulla Tav ma carità di Patria impone di non scoperchiare la retorica delle grandi opere perché poi si arriva all’unica manutenzione fattibile e già fatta – quantomeno dal Cav e da Maria Elena Boschi, in avvio d’estate – le cure beauty di Henri Chenot, a Merano.

Dal de-tax al detox – si sa – una coerenza c’è, il sogno della forma ideale. Quello che a lei fa dire “Mancò la Riforma, non la Costituzione”. Per Lui, invece, è solo il desiderio dei desideri: le Signorine Grandi Riforme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.