Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

Taviani

(Tommaso Merlo) – Il badante del Cainano si è fatto un giretto alla mangiatoia della Val di Susa. Ormai il vecchio padrino è da ricovero ed ha mandato avanti i giovani, già, il sessantacinquenne Taviani già fondatore di Forza Italia e spedito a Bruxelles nel lontano 1994 dove munge tuttora, dopo un quarto di secolo. Una serie impressionante di lauti stipendi e di poltrone prestigiose anche se quali siano i meriti e i successi politici di Taviani rimane un enorme punto di domanda. Interrogativo a cui non hanno trovato risposta nemmeno gli ex elettori di centrodestra che quando a marzo il Cainano ha candidato Taviani come Premier last minute se la sono data a gambe riducendo Forza Italia ai minimi storici. Ma si sa, la meritocrazia per la politica giurassica, è un optional e Taviani è stato subito premiato come Vice Cainano. Badante capo che però, invece di limitarsi a cambiare il pannolone del vecchio padrino, ormai stufo marcio di fare il burocrate a Bruxelles, si è messo in testa di fare quello che non ha mai fatto in vita sua, politica. Le sue prime mosse sono promettenti e fanno ben sperare che Taviani riuscirà a far sparire Forza Italia dal panorama politico italiano molto prima di quello che si possa immaginare, potrebbero bastargli un annetto o due. Il badante in capo, infatti, senza ovviamente muovere il deretano dalla succosa poltrona al Parlamento Europeo, ha deciso di spendersi sul suolo italico e tra le miriadi di battaglie sul campo che poteva scegliere per lanciarsi come nuovo condottiero del centrodestra italiano e dimostrare al mondo intero come non sia solo un badante che vuole fottere la roba al suo padrone, il genio politico di Taviani ha scelto la TAV. Ha scelto di schierarsi apertamente dalla parte dell’opera pubblica più inutile e devastante e controversa della storia italiana, un obbrobrio partorito trent’anni addietro a cui non crede più nemmeno chi l’aveva concepito. Uno stupro al buon senso e alla coscienza collettiva prima ancora che all’ambiente. Oscenità che sfuggono al genio politico di Taviani e che lo ha invece spinto ad indossare scarponcini ed elmetto e recarsi in pellegrinaggio a quello che è diventato un vero e proprio santuario alla sordità, all’arroganza elitaria e alla cocciuta stupidità del vecchio regime forzapiddino. Un santuario che celebra in modo plastico una delle peggiori ere politiche della storia repubblicana e verso cui Taviani vorrebbe evidentemente ricondurre l’Italia. Una lungimiranza davvero impressionante la sua ed un gesto, il pellegrinaggio, altamente simbolico e che Taviani ha condiviso con un altro giovanotto dalle belle speranze, il settantenne Chiamparino, governatore pidiota del Piemonte nonché ultras sfegatato della TAV fin dai primissimi sfregi ambientali. I due giovani pellegrini si sono dati appuntamento nei pressi del santuario e si sono raccolti in adorazione dei bei tempi che furono quando Pd e Forza Italia comandavano l’Italia intera e grazie a loro le mangiatoie abbondavano ed erano stracolme e tutti i loro amici ingrassavano in santa pace. Travolti dalle emozioni e dai bei ricordi, i due giovani pellegrini si sono abbracciati e hanno deciso di ritrovarsi davanti al santuario ogni anno e anche se nel frattempo i cittadini decidessero di cacciarli a casa a calci nel culo.

3 thoughts on “Taviani

  1. ecco un altro massone che tenta di prenderci per il culo e rubare a dx e manca
    che palle. tra lui e silvio una bella gratina in un nosocomio?

  2. Chissà perché, penso a Tajani, e ho in mente Chiesa – penso a Chiamparino, e ho in mente,te, no quello è parte del testo di una canzone, e ho in mente Bassolino. Se fossero stati DC li avrebbero definiti “forchettoni”. (Mangia te che mangio io) in cerca di paradisi, si, fiscali.

  3. Merlo ti adoro mi fai scompisciare dalle risate quando tratti questi idioti trogloditi per l’unica cosa che meritano per la vita eterna: calcioni in culo con scarpe con le punte di acciaio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.