Cronaca/Interno/Politica

Trenta: “Renzi mi querela? A volte ritornano”

(adnkronos.com) – “Che dirle, a volte ritornano. Se è nostalgico del suo aereo mi dispiace…”. Così la ministra della Difesa, Elisabetta Trenta, raggiunta telefonicamente dall’Adnkronos, commenta la querela annunciata nei suoi confronti da Matteo Renzi per la vicenda dell’aereo di Stato. Sono dieci le azioni civili di risarcimento danni di cui parla Renzi e “ne seguiranno altre” afferma l’ex premier.

“Ormai Renzi è un caso umano e comunque preferisco ricordarmelo da vivo. Altro non voglio dire perché lui lo fa apposta, spera di far parlare di sé e io non ci casco” commenta all’Adnkronos Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano. “Io non ho nulla da dire, non conosco quel servizio perché all’epoca non dirigevo Panorama” risponde Maurizio Belpietro a proposito della richiesta di risarcimento per una copertina sull’alluvione di Genova. “Ho controllato. Credo che quella copertina risalga al 2015, io non ero direttore, Panorama era di un’altra società. Per cui – sottolinea Belpietro – non ho nulla da dire in merito a questa vicenda che riguarda una stagione precedente rispetto a quella attuale”.

“Mi dispiace che Renzi abbia capito male perché io sono stato una persona molto leale – dice all’Adnkronos lo chef Gianfranco Vissani – Era un modo di dire, come mi diceva sempre anche mio padre ‘sei peggio di Attila, sei peggio di Hitler’. Quello che ho detto è stato che ‘a livello politico ha distrutto un partito, quello che ha fatto Hitler in Germania’”. “Lui quanti anni ha, ce l’ha 40 anni? – si chiede Vissani – Io seguo il partito da prima che lui nascesse: lui con un colpo ha distrutto quello che Berlinguer, Occhetto, D’Alema, Bersani, Veltroni hanno costruito negli anni”. Contattata dall’Adnkronos Alda D’Eusanio replica: “Non so a quale insulto faccia riferimento Renzi ma se mi vuole querelare faccia come crede”. “Credo – prosegue – che si riferisca alla battuta che ho fatto durante una puntata di ‘#CR4 – La Repubblica delle Donne’ condotta da Piero Chiambretti su Rete4, una trasmissione divertente dove il conduttore fa domande scherzose e gli ospiti rispondono. Durante quella puntata Chiambretti mi chiese se secondo me Renzi era più un conduttore o un politico e io risposi che aveva un disturbo della personalità. Se lo ritiene un insulto – scherza D’Eusanio – si vede che è vero!”.

2 thoughts on “Trenta: “Renzi mi querela? A volte ritornano”

  1. Ecco questa è la dimostrazione di quello che abbiamo rischiato con Il Bischero Di Rignano. Fortunatamente è durato poco ma di danni ne ha fatti più della grandine.
    Solidarietà agli “eventuali” querelati, non preoccupatevi forse lo porteranno via prima del tempo, sempreché ci sia qualcuno che se ne prenda cura.

  2. La cosa dannatamente aberrante non è questo vecchio politico, che cerca di creare la sua personale isola dei famosi a suon di querele. Ma il fatto che non in epoca remota, ma la scorsa legislatura, veniva portato sul palmo della mano da conduttori televisivi, opinionisti, giornalisti, politici nostrani e stranieri. Gli stessi che pretendono ora che la propria opinione sia comunque autorevole, anche dopo aver preso un granchio grande quanto il debito pubblico del nostro povero paese. Questo s’intende nel caso in cui l’opinione era sincera e non come nella maggior parte dei casi, di puro interesse anche al netto di una puntata sul cavallo sbagliato. In fine fossi in lui sarei preoccupato per la corte dei conti, perché ricordo che i pm contabili dovevano verificare se c’erano eventuali profili di danno erariale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.