Cronaca/Editoriali/Interno/Pietrangelo Buttafuoco/Politica

Noblesse oblige

(Pietrangelo Buttafuoco) – C’è un fatto meritevole di restare nella memoria di questa campagna elettorale così odiosa, così schifosa: Carlo Calenda – uno dei leader della sinistra – che si presenta a piazza Duomo, a Milano, e se ne va al comizio di Matteo Salvini.

Vi arriva e non solo conferma la cifra sua, tutta di eleganza, ma giunge nel bel mezzo della folla sovranista e populista.

Ecco che nell’Italia delle taverne e degli strilli, tutta quella gente – da sempre schifata dal mainstream che ha ripugnanza della “pancia del paese” – lo accoglie invece con sincera cordialità. Una cosa così – al contrario – un leader leghista accolto al comizio del Pd, un Lorenzo Fontana che va sotto al palco di Nicola Zingaretti, non succederà mai. Sarebbe cacciato via. Ed è sempre questione di prospettiva: quel che è Geneviève a sinistra, sarà sempre e solo una Genoveffa a destra.

2 thoughts on “Noblesse oblige

    • Oggi è il 22… giorno pari, perciò Buttafuoco è ironico.
      Domani, 23 Maggio, è giorno dispari… per cui potrai leggere un commento serio.
      O forse è il contrario?
      Boh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.