Cronaca/Interno/Pietrangelo Buttafuoco/Politica

Pietrangelo Buttafuoco: “Salvini e Di Maio hanno sbagliato entrambi”

(Testo di Pietrangelo Buttafuoco raccolto da Lorenzo Giarelli per il Fatto quotidiano) – Hanno sbagliato entrambi. E hanno da tornare insieme, e subito. Un grave errore è stato quello del M5S di votare Ursula von der Leyen in Europa. Si sono consegnati all’establishment. Una totale pazzia è stata quella di Matteo Salvini di aprire la crisi con l’aggravante di vedere tornare tutto il cucuzzaro di regime: Matteo Renzi nientemeno, con tutti i suoi cari, quindi Romano Prodi e perfino Silvio Berlusconi che, di certo, non in prima battuta, ma subito dopo, un governo di quattro anni con tutte le più delicate nomine ancora da fare lo puntella, altroché se non lo puntella.

Altrimenti come spiegare l’agitazione di queste ore dell’uomo forte di Forza Italia, ovvero Gianni Letta, impegnato a procurare “responsabili” e rassicurare così Dario Franceschini, quello che fa il lavoro sotterraneo sperando di trovare al Quirinale un altro Oscar Luigi Scalfaro. Urge far sì che ciò che è stato non sia mai stato. Presi singolarmente, Lega e M5S, non arrivano a nulla. Insieme fanno una sintesi che è rivoluzionaria. Quantomeno, pur pasticciata, lo è stata.

12 thoughts on “Pietrangelo Buttafuoco: “Salvini e Di Maio hanno sbagliato entrambi”

    • In sintesi, hanno sbagliato entrambi, pari e patta e si puo’ ricominciare da capo. Come no! Che analisi lucida, complimenti Buttafuoco

  1. Messaggio sottointeso: La lega è anti-sistema ed il M5S no.

    Ma si dicano fesserie, il motivo per cui la lega non ha votato la tedesca è lo stesso della caduta del Governo, ovvero pensavano di essere l’ago della bilancia. Si sentivano “ineluttabili” ma finirono per subire una sonora sconfitta.

  2. Potrà anche non piacere, ma un tentativo di ricucire va fatto.

    Mantenere il RdC, gli 80 euro, quota 100, bloccare iva E’ IMPOSSIBILE SENZA SFORARE IL CALO DEFICIT IMPOSTO DALL’U.E.!!!

    Col PD sarebbe impossibile battagliare in U.E. per farci sforare e non dover fare una manovra di austerity. L’unica possibilità è che lo faccia un governo M5S-LEGA, se ne avrà il coraggio.

    Di Maio dovrebbe rilanciare alle offerte di Salvini, dicendo che, se Salvini ha capito di aver sbagliato, si può continuare con la stessa squadra di prima e lo stesso contratto. Un SI o un NO secco, senza giri di parole!
    Se accetta, bene, altrimenti Salvini si prenderà la responsabilità di non aver accettato la mano tesa da Di Maio.
    Se i 5stelle capissero qualcosa di comunicazione, lascerebbero che sia Salvini a dire di no.
    Invece ora sarà Salvini a dire che ci ha provato a ricucire, e dirà che i grillini dicono no!
    E’ semplice strategia comunicativa.
    Io un tentativo lo farei.

    • Volevo dire la mia, ma lo hai già fatto tu 😊.
      Sottoscrivo a caratteri cubitali la seconda e la terza riga.
      Il nemico peggiore è l’UE, quello che ci vuole impoveriti e passivi…
      coloni sottomessi che emigrano per campare e svendono ai krukki e ai mangiarane le case e le aziende, i musei e le spiagge. Esattamente come in Grecia.

  3. Se non si decide di mettere in circolazione una moneta parallela all’Euro, come i “Certificati di Credito Fiscale” ovvero una moneta a credito e non a debito, oppure, anche i “minibot” (che fine hanno fatto?) o i miniassegni della banca d’italia nazionalizzata o… le foto firmate dal Governo… quello che volete… l’alternativa è essere dissanguati dagli strozzini globalisti, questo è il nocciolo del problema e non ci sarà nessuna “rivoluzione” senza sovranità monetaria.
    Stiamo finendo come la Grecia: letteralmente uccisi, ammazzati dalle tasse e dai tagli.
    Questo è un Governo (o lo è stato) del “tirare a campare”, della “coperta corta”, perchè nessuno vuole scontrarsi con gli strozzini della UE, oppure tutti vogliono che la UE ci strangoli di tasse, tagli anche alla Santià e svendite dei beni pubblici.
    Ricordo i “non mollo” circa lo sforare il rapporto deficit/PIL oltre il 3% ebbene: altro che non mollare, si sono calati le braghe ed ora siamo probabilmente all’1,9% che vuole dire: tasse, tasse, tagli, tagli…
    Inoltre le banche italiane concedono sempre meno crediti sia alle imprese che ai privati: questa è una precisa strategia criminale per ridurre il denaro circolante in Italia, per strangolare l’economia.
    Il cuore del problema italiano sono i soldi, ma lo Stato se volesse potrebbe stamparli, ma non vogliono, dunque ce li estorcono, il resto sono problemi “sovrastrutturali” come diceva il barbone.
    “Sintesi rivoluzionaria”? Mah.
    Quando un Governo sfanculerà la UE e stamperà una moneta parallela allora sarà rivoluzione.
    PS
    Ripeto: i minibot, con tutti i loro limiti (troppo pochi ed a debito) sono scomparsi dall’agenda politica forse perchè erano comunque dei “soldi” creati dallo Stato senza strozzare i cittadini?

  4. Errare è umano, perseverare è diabolico. Salvini, infine, non è più libero: è stato ” buggerato ” da B. e dalla stampa di regime e da altri. Gli hanno montato la testa, adesso è sotto scacco e bruciato. La vendetta di B. è completa. Magari avesse continuato con la Isoardi.

  5. Basta con questa bufala che Salvini è anti-sistema: non è vero, fa gli interessi della lobby del cemento, tutela i Benetton e si oppone alla riforma Bonafede per difendere i soliti ladri che grazie alla prescrizione non vanno in galera. Questi, infatti, sono i motivi principali per cui ha aperto la crisi visto che i suddetti temi erano all’ordine del giorno. Salvini è un reazionario di scarse abilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.