Cronaca/Interno/Politica/Vittorio Feltri

Vittorio Feltri: “Salvini non è un pirla e allora perché non ci dà una vera spiegazione?”

(Vittorio Feltri – Libero Quotidiano) – È noto a chiunque che Matteo Salvini non sia un pirla e si tratta di un concetto che non meriterebbe neppure di essere ribadito.

Non è questo il punto. Egli tuttavia fino ad oggi non ha spiegato per quale motivo abbia dato il via ad una crisi che apre le porte ad un governo maldestro, il peggiore che ci potessimo augurare. Se Giuseppe Conte, i grillini e gli ex comunisti daranno, come appare scontato, vita a una coalizione, gli italiani si troveranno ad affrontare una nuova e massiccia ondata di immigrati, un aumento delle tasse, inclusa una funesta patrimoniale tesa ad immiserire tutti e non a sconfiggere la povertà, ora entro i limiti del fisiologico.

E tralasciamo pensionati e pensionandi. Comprendiamo il nervosismo di Matteo allorché era alle prese con gli inetti del M5S, bastone fra le ruote del morituro esecutivo giallo-verde. Ma sfasciare il giochino completamente peggiorando le prospettive del Paese non è stato opportuno. Al contrario ha lasciato perplesso, anzi stupefatto, l’intero emisfero leghista che osserva sbigottito quanto sta accadendo dentro e intorno a Palazzo Chigi, dove si prepara una grande fregatura per i cittadini.

Avremmo gradito che il Capitano si degnasse di illustrarci le ragioni per le quali, al culmine del proprio successo in materia di consensi, si sia ritirato non da vincitore bensì da sconfitto, incurante del fatto che uscire dalla scena avrebbe favorito la realizzazione dei piani osceni orditi dei nemici del Nord. Siamo addolorati nell’assistere agli effetti nefasti della sua rinuncia dalle origini misteriose. La nostra non è mera curiosità. Ci preme conoscere la motivazione per cui siamo caduti dalla padella nella brace.

Abbiamo il diritto di capire perché il ministro dell’Interno in cui riponevamo fiducia ci abbia abbandonato tra le grinfie di un nano quale Luigi Di Maio, notoriamente contornato da pasticcioni, buoni a nulla e capaci di tutto. Non nutriamo grandi pretese, però Salvini ci consenta almeno di dirgli che il suo atteggiamento rinunciatario ci ha profondamente delusi. Adesso vorremmo la riscossa, ma ignoriamo se egli sia pronto, e come, a recuperare il terreno ingenuamente perduto al fine di inseguire un traguardo invisibile.

17 thoughts on “Vittorio Feltri: “Salvini non è un pirla e allora perché non ci dà una vera spiegazione?”

  1. Chiediamoci come mai dal 1993 al 2017 era il signor nessuno ed in un anno ha fatto l exploit di consensi…..è stato pompato da Putin che però quando ha compreso che lui ed i vari savoini sono inaffidabili ed ingenui da farsi intercettare in maniera rocambolesca li ha mollati e sono finiti i soldi per pompare la bestia.
    Questo ovviamente non lo potrà mai dire

    • Ha inventato la crisi perché con il governo precedente avrebbe dovuto fare una finanziaria per forza impopolare; siccome sa fare solo campagna elettorale ( pirla come i pentastellati) , ecco il risultato.
      A questo punto io mi auguro un governo del Presidente per fare la manovra economica di svariati miliardi e poi chiamerei il popolo alle votazioni, così si potrà capire tutto.

  2. Se Vittorio Feltri ha qualche prova per dimostrare vero l’assunto del suo articolo: “Matteo Salvini non è un pirla.” ce la mostri… altrimenti la smetta di menare il torrone.

  3. Sì Feltri, sono tutti inetti, tranne gli statisti che pensano che la spiaggia sia un’estensione del parlamento. Oppure semplicemente il capitone al carroccio, non è questa grande mente strategica, come chiunque scribacchi sul giornale di partito vorrebbe farci credere elaborando teorie astruse.
    «A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire»
    (Guglielmo di Occam)

  4. Quante risate mi ha fatto fare il vecchione Feltri. Tra i tanti insulti ai 5 stelle e ai loro elettori ha dichiarato apertamente che :
    – il complotto m5s/PD, ordito addirittura mesi prima, come sostenuto da Salvini è (posso dirlo?)una CAZZATA
    – che la Lega non è un partito NAZIONALE bensì un’espressione politica che DEVE interessarsi prioritariamente del NORD
    – che la povertà , ORA, è nei limiti del fisiologico. Dunque, prima del governo Conte non lo era. Grazie ai risultati ottenuti, disoccupazione ridotta, stabilizzazione dei precari, rdc, qualcosa si è ottenuto.
    Per la prima volta da un giornale di supporto della Lega, quello del vecchione Feltri, escono fuori critiche a Salvini e l’apprezzamento del governo giallo verde. Straordinario.

  5. Facciamogli il Narco Test… e l’Alcool Test… che ne pensate ??? A questo individuo affidereste l’amministrazione del vostro condominio ???

  6. Feltri s’è risposto da solo…..ma non può dirlo dal momento che lo stipendo glielo da Angelucci il ras delle cliniche private italiane…eletto in parlamento con FI da tempo immemorabile (e benedetto dall’immunità nella sua attività d’imprenditore) che sulla Lega…con la morte di FI ha puntato tutte le sue fiches….
    Salvini non è un pirla (dato come postulato)..perchè non ci dà una spiegazione ragionevole?Sillogismo sottinteso: sono i pirla a non dare spiegazioni ragionevoli.
    La spiegazione non è ancora arrivata. Segue conclusione derivata necessariamente.
    Salvini dovrebbe appendere al chiodo il bicchiere di mojito vuoto e il tovagliolo dei rutti da sagra.
    Feltri dovrebbe appendere la penna spuntata..perchè ormai non è più non maestro…ma nemmeno apprendista amatoriale della dialettica (forse per l’età che avanza)..e ritirarsi ai giardinetti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.