Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

Vittorio Feltri si schiera con Matteo Renzi, o meglio contro i giudici

(Vittorio Feltri – Libero Quotidiano) – Tangentopoli cominciò nel 1992 e non è ancora finita. A vent’ anni dall’ inizio della inchiesta più devastante svoltasi nel nostro disgraziato Paese, si continua ancora con i metodi sbrigativi usati disinvoltamente dalla magistratura per incastrare politici più o meno in vista. Mi pare che Renzi sia l’ ultimo della lista dei presunti reprobi, accusato (insieme ai suoi familiari) per questioni poco chiare ma non abbastanza oscure da meritare uno scandalo sostenuto soltanto da chiacchiere e non da fatti concreti e provati.

Le vicende giudiziarie si giudicano al termine del loro corso, mentre i giornali spesso sparano notizie non accertate che ne sputtanano i protagonisti, e ciò produce un polverone difficile da controllare. Vari imputati messi alla gogna e prematuramente dipinti quali delinquenti poi si sono rivelati non colpevoli e hanno meritato assoluzioni piene. Ne abbiamo perso il conto. Eppure ciò non basta a indurre alla prudenza i miei colleghi. Oggi è la volta di Renzi, che, finito nel tritacarne mediatico, viene trattato in modo vergognoso e condannato prima ancora di essere processato, ma in passato è successo anche di peggio.

È ora di dire basta a sistemi affrettati che mettono in difficoltà uomini fino a prova contraria innocenti. La politica inoltre è diventata una riserva di caccia per i pm in cerca di notorietà, e ciò deve finire se intendiamo ridare un minimo di dignità al potere giudiziario nonché al quarto potere della stampa. Prima di crocefiggere il Rottamatore aspettiamo almeno di leggere le carte.

Che diranno, almeno si spera, la verità, la quale non è mai quella divulgata dissennatamente dalle gazzette, sempre dedite a gettare fango anche in assenza di pantano.

7 thoughts on “Vittorio Feltri si schiera con Matteo Renzi, o meglio contro i giudici

  1. “metodi sbrigativi usati disinvoltamente dalla magistratura per incastrare politici più o meno in vista”????
    più che altro sono i politici che usano metodi atti a nascondere le loro malefatte per poi pretendere l’immunità.
    “Spugna” non vuole smentirsi neanche stavolta nel cercarsi un “padrone” di riferimento

  2. “È ora di dire basta a sistemi affrettati che mettono in difficoltà uomini fino a prova contraria innocenti”
    Parla COLUI che ha inventato il METODO BOFFO

  3. Ricordo sempre che questo bel personaggino era il candidato della Lega alla Presidenza della Repubblica…

  4. Renzi il bimbominkia ama tanto i riflettori addosso… Beh, che se li becchi anche stavolta. Se uno ama fare tanto la star, che la faccia anche quando le cose van maluccio. Mi sembra giustizia divina perfetta.

  5. Renzi è sotto la gogna mediatica di una magistratura di sinistra penso architettata dal partito in cui a militato e ora che si è sganciato formando un nuovo partito da fastidio e pertanto è utile tagliarli le gambe. Personalmente non mi fraga niente ma fa capire che porcheria sia la sinistra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.