Cronaca/Interno/Politica/Tommaso Merlo

L’uomo forte

(Tommaso Merlo) – All’uomo forte de noialtri piace la nutella per colazione. Spalmata sulle fette biscottate e inzuppata nel caffelatte. Ne va ghiotto fin da quando portava i calzoncini corti e si nascondeva in bagno a farsi le pippette. Due o tre fette e poi via a scuola con la merenda in tasca. Bei tempi. Salvini non era ancora uomo e nemmeno forte, ma già s’intravedeva il raggiante futuro che attendeva quel chiassoso somarello. Già, perché pare che voglia di studiare seduto a qualche banco non ne abbia mai avuta, in compenso fin dalla tenera età ha mostrato una notevole propensione alla chiacchiera. Bei tempi davvero. Sono passati decenni e oggi Salvini spicca nel panorama politico europeo in tutta la sua forza. Umana, morale, intellettuale. È a lui che gli italiani vogliono affidarsi. È lui l’uomo forte che attendono. Lo dicono i sondaggi, lo dice la storia del nostro paese. Sempre la stessa. Un pastore, delle pecore, un burrone. Sono passati decenni ma Salvini in fondo è sempre lo stesso. Solo più uomo, solo più forte. Sveglia mattutina, colazione con abbondante nutella e fette biscottate inzuppate nel caffelatte e poi via di social media a manetta. A chattare fitto fitto con qualche amichetto, a controllare i ‘like” ricevuti e magari inventarsi qualche bella foto da postare o qualche video da girare per prendere tanti bei commentini con tante faccine sorridenti e manine col pollice alzato dai suoi tantissimi e simpaticissimi followers che voglio sempre fare tanti selfie con lui. Foto mentre mangia, foto mentre fa la pupù. E poi magari i suoi amichetti gli suggeriscono qualche frasetta da postare contro quei cattivoni della politica che non vogliono andarsene a casa e lasciarlo comandare in santa in pace perché lui se lo merita ed è il più bravo di tutti. Oh. Davvero un uomo, davvero forte. Sono passati decenni ma Salvini in fondo è sempre lo stesso. O quasi. Glielo dicevano di non esagerare con tutta quella nutella che gli sarebbe venuto il triplo mento e un pancione orrendo. Ma lui niente, giù a spalmare nutella sulle fette biscottate. Troppo uomo, troppo forte, per dar retta agli altri. E si sa come vanno a finire queste cose. Male. Perché prima o poi salta fuori un Conte che te le suona di santa ragione e torni a casa pieno di bernoccoli e un occhio nero. Ma Salvini è forte, anzi, fortissimo. E quando le prende va in giro a vantarsi di averle date. Oggi come ai bei tempi. Forte coi deboli e debole coi forti. Forte con le minoranze e coi diversi. Debole con le lobby e coi potenti. Oggi come ai bei tempi. Mai dire tutta la verità. Neanche quando ti beccano con le dita nella nutella. Oggi come ai bei tempi, ma il problema è domani. Quando gli italiani verranno accontentati e finiranno ai piedi dell’ennesimo uomo forte. Questa volta ultraconservatore o d’ultradestra perché neofascista è un termine passato di moda. Questa volta sovranista perché nazionalista è un termina passato di moda. Questa volta antieuropeo e filorusso. E domani come ai bei tempi. Prima di entrare al Cremlino a farsi a qualche selfie, Salvini si godrà una ricca colazione con la nutella spalmata sulle fette biscottate e inzuppata nel caffelatte. Perché ne va ghiotto fin da quando portava i calzoncini corti e si nascondeva in bagno a farsi le pippette. Due o tre fette e poi via da Putin con l’Italia in tasca.

13 thoughts on “L’uomo forte

  1. Il cazzaro verde e secessionista che col tricolore ci si puliva…. sarebbe l’uomo forte?? Quanto debbono essere deboli ed insicuri, coloro che lo vedono forte?? E come è fragile la loro memoria….

  2. Il buon piccolo Merlo parlante non trovando -evidentemente- argomentazioni e temi politici su cui attaccare il segretario della Lega, lo deride in quanto consumatore della nota crema di nocciole come se ciò fosse una colpa o una vergogna. E questo già la dice lunga sulle qualità del giornalista). Ma non è questo il punto: i denigratori di Salvini non l’hanno ancora capita che più scrivono male di lui, lui vola nei sondaggi e consolida settimana dopo settimana la propria leadership nei sondaggi. Nonostante ad Agosto abbia fatto cadere il governo (ovvero ben 4 mesi fa) un elettore su tre dichiara un intenzione di voto pro Lega. E allora Merlo, una domanda sorge spontanea: ma tu con chi stai? Sei contro o pro il Cazzaro Verde?

  3. Anche oggi merlo si è sfogato inutilmente.
    Come al solito tra le sue parole traspare l’amarezza di chi sa di aver già perso in partenza.
    Il 26 gennaio si avvicina e insieme a lui si avvicinano sempre di più le prossime politiche.
    forse non ha ben chiaro il fatto che il Capitano dallo scorso giugno non ha perso nemmeno un singolo voto e più dura questo scandaloso inciucio tra poltronisti più stravincerà a tutte le prossime elezioni.

  4. Il Cazzaro Verde è un codardo di una ignoranza abissale questo è un fatto. Se andiamo ad analizzare tutte le vaccate che ha detto faccio tempo ad andare in pensione. Ma poichè ora è strumentale ai vari poteri massoni-economici-politici lo fanno passare per un premio tri-nobel e uomo forte. Una cagata pazzesca!!! Ma quale uomo forte è solo un bulletto che si nasconde dietro alla rete di trolls, alla scorta, ai suoi giannizzeri e non si prende MAI una responsabilità che sia una. Prima di essere UOMO-FORTE dovrebbe imparare ad essere UOMO. Riguardo le critiche a Tommaso Merlo, egli svolge il suo ruolo di opinionista di parte.

  5. Prima di tutto il furbo Cervo Verde deve scrivere un libro. Poi sarebbero “graditi” editoriali su “La Padania” Linea Gotica. E per rifarsi una verginità restituire in toto 49 milioni di €uro. Poi prendere i voti aderendo ai Camelitani Scalzi missionari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.