Cronaca/Interno/Pietrangelo Buttafuoco/Politica

Politici, giornalisti, giudici. L’Oroscopo (semiserio)

(Pietrangelo Buttafuoco) – Un poco di malcontento e una spiacevole sensazione di sopraffazione maschile coglie Lilli Gruber, Ariete. Il Punto di Paolo Pagliaro all’interno di Otto e Mezzo forse si ritaglia sempre più autonomia, Rete4 è sempre più aggressiva ma per Gruber vale il detto di Hölderlin: là dove è il pericolo cresce ciò che salva. Le donne hanno poco spazio a sinistra, anzi, non hanno nessun ruolo ma il trio Plutone, Saturno e Giove in Capricorno impone ai duri di scendere in campo. Altro che Giuseppi Conte leader futuro del Pd per come auspica Nicola Zingaretti, gli astri parlano chiaro: Lilli torna in politica, a primavera diventa segretario del partito e rais delle sardelle tutte. In estate direttamente capo della coalizione di centro-sinistra (in autunno, dopo l’ennesimo litigio tra Salvini e Di Maio, è premier del governo di salvezza europeista).

Venere protegge Marta Cartabia – Toro – fino a settembre alla guida della Corte Costituzionale ma già nella prima decade di febbraio, coi benefici effetti di Saturno in Capricorno avrà agio di effondere idee e far colpo vieppiù per arrivare all’atteso risultato: l’elezione a Capo dello Stato. A marzo, infatti, col passaggio in Acquario in Saturno potrà lavare ogni traccia di antica vicinanza a Comunione e Liberazione che è comunque il posto dove sono cresciuti gli andreottiani Vittorio Sbardella e Pietro Giubilo, non certo un Galante Garrone o un Norberto Bobbio, dopodiché – con Giove in transito – prima di dicembre, e dunque alle porte del 2021, con tutti i rami secchi tagliati, e il sostegno del Governo Gruber, è fatta.

Gemelli è Milena Gabanelli, giornalista, nonché autorità morale e riserva della Repubblica. Il 2020 è un anno cerniera per i Gemelli la cui unica meta è darsela a gambe e mollare quanto fatto fino ad adesso, e figurarsi quanto sia grande la voglia di Gabanelli costretta ad attardarsi ancora con la finestrella del Corriere della Sera – i servizi online – e poi i pochi minuti concessi da Enrico Mentana su La7. I transiti veloci dei pianeti lavoreranno per lei, tutto quanto fatto fino a oggi – per completare la sudatissima gavetta – avranno un esito. E anche l’imbarazzo della scelta. Le stelle indicano diverse opportunità: prendere il posto di Fabrizio Salini in Rai, come Ad; quello di capo politico del M5S, al posto di Luigi Di Maio; oppure direttore di IoDonna (col Corriere, va da sé, come supplemento).

Pensava di doversela sbrogliare solo con Matteo Salvini e invece, Luigi Di Maio – Cancro – nel 2020 avrà contro Plutone, Saturno e Giove, inesorabili a sfruculiarlo nel suo punto debole: cercarsi un impiego stabile per averne indipendenza e un livello più interessante di quello attuale. Il 2020 per Di Maio non prevede viaggi all’estero, anzi, tutto sembra consumarsi tra Campania e Roma e perciò è facile intuire che lascerà la Farnesina ma la sua vera difficoltà è la ricerca del vero alleato, ancora più difficile del vero amore. Gli astri sono chiari. Luigi vive di nostalgia ma ogni giorno litiga di santa ragione con sappiamo tutti chi senza mettere mai da parte l’orgoglio giallo per ricominciare col verde.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – Leone – come tutti quelli del suo segno ha poca voglia di stabilizzarsi in uno schema. Dopo un anno bellissimo con la Lega, con ancora sul groppone un anno allucinante con il Pd, capisce di avere esaurita tutta la pazienza concessagli da Padre Pio – fieramente meloniano – e per evitare l’ira del Santo se ne sta cercando di nuovi nel paradiso dei Poteri Forti. Un tentativo, questo, proprio velleitario. Per il tutto il 2020 i pianeti saranno lenti, nessuno si disporrà in angolazione diretta e quelle che fino a oggi sono stati fardelli, lungaggini e ritardi, diventeranno veri e propri segni del destino (cinico e baro). Neppure Guido Alpa, il professore, potrà essere di aiuto. Figurarsi Rocco Casalino.

Fortuna, successo e riscatto per la Vergine. Sarà così anche per la leghista Lucia Borgonzoni, attualmente in corsa per la presidenza della Regione Emilia-Romagna? Il profilo astrale del 2020 è tutto rose e fiori per i nati della Vergine ma il risultato in sé, quello di gennaio, sarà da mettere in conto al 2019 appena trascorso o al futuro? Gli astrologi non si avventurano in facili previsioni ma con Urano in Toro, Nettuno che arriva in Pesci ben poco potrà contrariare. Le sardelle, infatti, nulla possono. Plutone, Giove e Saturno offrono un quadro astrale come manco Fabrizio Masia, Giovanni Diamanti e la stessa Alessandra Ghisleri potrebbero mai divinare.

Il 2020 si mette tutto in discussione e Silvio Berlusconi – Bilancia – dà fondo ai desideri incompiuti. Sarà prioritario, per il segno, arrivare alla svolta tanto attesa. Chiude Forza Italia, Berlusconi, vende tutte le sue aziende e si dedica alla spensieratezza che lo contraddistingue, senza darsi pena dei litigi tra i suoi del cerchio magico, di Gianni Letta che lo invita alla cautela, di Mara Carfagna che se ne va per i lidi della presentabilità sociale e siccome Saturno in Acquario porta determinazione nessun transito dissonante potrà distoglierlo dalla sua decisione: godersi la vita. Chiama ancora una volta a sé Fedele Confalonieri e con lui al pianoforte se ne va a fare una nuova tournée nelle navi crociera. Con le stelle, in cielo, a fare girotondo.

Si lascia andare al futuro, Paolo Gentiloni – Scorpione – e dunque torna al suo passato migliore, quello di militante di Democrazia Proletaria, altro che pesce nella broda liberal-laburista qual è stato fino a oggi. Con Urano in Toro non si darà ai tormenti strategici e si lascerà trascinare dai cambiamenti. Le referenze acquisite presso le élite non lo fermeranno, infatti, nel ruolo di Commissario signorsì in Europa ma troverà l’opportunità di un fragoroso colpo di scena. A costo di peccare di esibizionismo il suo ritorno alla falce e martello su globo internazionalista avrà uno sbocco strategico: l’alleanza con Vox Italia, la formazione politica che fa riferimento al filosofo Diego Fusaro.

Sempre costruttivo e produttivo il Sagittario e così Mara Carfagna – già esponente di Forza Italia, oggi co-leader in pectore di Italia Viva – nata sotto cotanto segno nel 2020 mette a disposizione dell’intero Occidente libero la sua intraprendenza e la sua freschezza. Accanto a lei si mobilitano i migliori ingegni della modernità, da Carlo Cottarelli a Stefano Parisi, da Riccardo Puglisi a Giggino a’ Purpetta, fino ad arrivare alla più avanzata delle analisi popolari, liberali e riformiste, siano essi renziani che le stesse sardelle con cui – dichiara a La Repubblica – ha molti punti in comune. Carfagna ha voluto rileggere ogni virgola e ogni parola di questo suo oroscopo, nel 2020 non ci saranno nuove elezioni, e così riuscirà restare. Costruttivamente e produttivamente.

Carriera, amore, famiglia, cristianità. Tutto concorre per il Capricorno e così con Plutone, Saturno e Giove ne proprio segno, Giorgia Meloni – leader di Fratelli d’Italia nata sotto il segno invernale – andrà dritta come un missile, anzi, come un Mas della onorata flottiglia. Tacita ed invisibile, come un sommergibile, dalle posizioni ultime del centrodestra Meloni raggiunge Forza Italia e la supera definitivamente e con la consapevolezza che nulla di negativo può accadere. Il 2020 sarà per Meloni un anno di compiaciuta solitudine, tornerà suoi propri passi quando il transito del trigono in Urano la farà scontrare con un misterioso Pesci, ostile a lei peggio che le sardelle tutte.

Beati loro, i nati sotto il segno dell’Acquario, sono empatici, affascinanti, travolgenti e seducenti. Autentici e dinamici. E così è lei, solo lei, sempre lei: Maria Elena Boschi. Un 2020 proprio inaspettato per lei. Un ulteriore ruolo nella scena politica – questa volta internazionale – se le stelle disegnano sul suo profilo astrale una coincidenza di segni che nella storia hanno avuto soltanto l’Iskander, ovvero Alessandro il Macedone, e poi Mariano Rumor e Giovanni Malagodi. Non sarà impegnata nel conflitto contro Gog e Magog come il figlio di Giove Ammone ma se ne uscirà da Italia Viva, a marzo sarà chiamata da Emmanuel Macron per sostituire Sandro Gozi e rientrerà nel Pd per fare da vice a Lilli Gruber.

Ti ricordi quella strada – via Bellerio – “eravamo io e te”. Così gli sussurra con voce roca, Umberto Bossi. “E la gente che correva, e gridava insieme a noi”: Padania libera! Tutto quello che voglio, pensavo – dice a se stesso Matteo Salvini, nato sotto il segno dei Pesci – è solamente amore. E poi dice che l’astrologia non è sovranista. Nel 2020 non c’è neppure un transito contro per Gemelli. Il segno ha solo e soltanto sostegni: Nettuno in Pesci, quindi Plutone, Giove e Saturno in Capricorno e Urano in Toro. Manca soltanto il ritorno di Luigi Di Maio nella sua curvatura astrale e così Salvini potrebbe anche finirla con le sue manie e le polemiche e cantare, infine: “Ed è unità per noi, che meritiamo un’altra vita”.

Da Il Fatto quotidiano del 30 dicembre 2019

One thought on “Politici, giornalisti, giudici. L’Oroscopo (semiserio)

  1. il fatto quotidiano è l’unico giornale che riesco a leggere,non mi posso permettere di comprarlo per ovvie ragioni.mi dispiace che abbia un buttafuoco come giornalista,ma nessuno è perfetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.