Campania/Cronaca/Interno

Villaggio dei Ragazzi Maddaloni (CE): gli studenti della Fondazione a lezione di legalità fiscale con l’Agenzia delle Entrate Riscossione

Gli studenti della Fondazione Villaggio dei Ragazzi hanno incontrato, nella splendida cornice della Sala Chollet dell’Opera, gremita in ogni ordine di posto, l’Agenzia delle Entrate Riscossione rappresentata, per l’occasione, da Giovanni Joey Pasquariello, referente dell’Agenzia delle Entrate Riscossione in regione Campania delle procedure concorsuali e da Marco Tramontano, responsabile dell’Agenzia delle Entrate Riscossione in regione Campania dei contribuenti. Presenti come relatori d’eccezione anche Michele Piombino dell’Ordine dei Commercialisti della Provincia di Caserta, e Giuseppe Alineri, Generale Div. Guardia di Finanza (ris.). Ha moderato l’incontro il giornalista Giuseppe Miretto. A fare gli onori di casa è stato Felicio De Luca, Commissario Straordinario dell’Ente di Piazza Matteotti. Tema del dibattito è stato: “Seminare Legalità”. L’iniziativa, promossa dall’Agenzia delle Entrate Riscossione in collaborazione con la Fondazione Villaggio dei Ragazzi è stata patrocinata dall’Ordine dei Commercialisti della Provincia di Caserta. L’obiettivo proposto e ampiamente raggiunto, in considerazione della grande attenzione della platea di allievi al tema, è stato quello di far conoscere il ruolo e le competenze dell’Agenzia delle Entrate Riscossione nel diffondere la cultura della legalità fiscale e sensibilizzare i contribuenti di domani sull’importanza di un comportamento fiscalmente corretto. Dopo i saluti di apertura, i rappresentanti hanno illustrato le fasi salienti del progetto e i compiti della Agenzia, evidenziando soprattutto quelli che riguardano il contrasto all’evasione e all’elusione fiscale, terreno sul quale è fortemente impegnata. “I soldi che lo Stato incassa dalle tasse –  ha affermato, tra l’altro, Pasquariello – vengono utilizzati per garantire i servizi alla collettività; pertanto, se tutti i cittadini pagassero le tasse, maggiori sarebbero le entrate dello Stato e maggiori i servizi che questo offrirebbe al contribuente”. “L’evasione – ha continuato Alineri – è una piaga sotto il profilo economico, sociale ed etico e lo Stato deve porsi l’obiettivo di far rispettare gli obblighi di legge in materia fiscale, che, a loro volta, devono applicare i principi dell’equità e del “pagare tutti per pagare meno”. Il cittadino, dal suo canto, deve vigilare affinché gli operatori commerciali rispettino le regole ed avere il coraggio di denunciare i casi contrari. Sulla stessa lunghezza d’onda, Piombino, secondo cui: “Il rispetto delle regole, che deve essere alla base del pensiero di ognuno di noi, garantisce il benessere di una Comunità”. Il rappresentante dell’Ordine dei commercialisti di Caserta ha poi esortato i ragazzi che si avviano alla professione a prestare la massima attenzione nei confronti di clienti che offrono guadagni facili. “Il professionista – ha concluso il commercialista casertano – svolge un ruolo sociale nel momento in cui applica la legge in modo corretto”. Grande l’interesse dei ragazzi, che hanno rivolto ai relatori domande anche sugli aspetti più operativi delle attività istituzionali. “È stata una giornata carica di significato e di impegno civile dedicata alla riflessione e alla sensibilizzazione sul tema della legalità, segno che le nuove generazioni sono sempre più attive e interessate ad approfondire determinati fenomeni. Il loro interesse, la loro energia e il loro impegno quotidiano sono il segno tangibile di una risposta positiva e concreta contro tutte quelle forme di illegalità che tutti noi abbiamo il diritto e il dovere di contrastare. Sono piaghe che penalizzano un’intera economia la cui “ricaduta sociale” è sempre più difficile da quantificare ma non è meno pesante da valutare. L’obiettivo da porsi è contrastare sempre queste forme di illegalità che danneggiano inevitabilmente l’economia, alterando la concorrenza, e contribuiscono a ostacolare la crescita e la competitività del nostro Paese”, ha dichiarato il Commissario De Luca. Alla fine dell’evento, i rappresentanti dell’Agenzia hanno somministrato un test in materia agli studenti, alcuni dei quali, se idonei, potranno accedere ad un’eventuale stage presso l’Ente di riscossione.  L’incontro di oggi è rientrato in un ciclo di eventi organizzato dall’Agenzia delle Entrate Riscossione con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca nelle scuole di ogni ordine e grado.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.