Cronaca/Editoriali/Interno/Politica

Due Mattei col terrore di sparire

(di Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Si dice che al peggio non c’è fine. Ma alla nostra povera Italia che poteva capitare di peggio di un Renzi che mette in bilico il Governo e se ne va a sciare, e di un Salvini che tra croci, rosari e crociate antiabortiste può riportare all’anno zero i diritti civili delle donne? A chi critica, e talvolta anche giustamente, il Governo Conte per le cose che non riesce a fare, sarebbe utile fare osservare che gli assi delle opposizioni all’interno e all’esterno all’Esecutivo hanno perso il lume della ragione.

Il primo, quello del partitino Italia morta, inchiodato al 4% e quasi certamente destinato a sparire dal Parlamento in caso di elezioni subito, ha in testa solo le nomine pubbliche, dove non potrà più piazzare le centinaia di amici e postulanti che ogni anno si presentano alla sua Leopolda, magari con ricche donazioni. Dopo aver usato l’alibi della prescrizione per tirare la corda e tenersi quante più poltrone (gli attuali manager e consiglieri delle partecipate pubbliche sono stati tutti nominati direttamente da lui o dal Governo Gentiloni) ora è terrorizzato che qualche suo parlamentare si metta in salvo da un leader impazzito e torni nel Pd. Così dell’ex rottamatore non ci sarà più bisogno in maggioranza e finalmente potrà andare a fare compagnia al suo omonimo frequentatore del Papeete.

Salvini, dopo l’errore monumentale del tradimento di Di Maio, ha sparato in pochi mesi tutte le cartucce che aveva per tenere i riflettori accesi su di sé, e se dovesse andare avanti così per tre anni arriverà a fine legislatura completamente spompato, facendo riscendere la Lega a livelli vicini al 4% dove l’aveva presa. Per questo, viste le prime avvisaglie in Emilia Romagna e nei sondaggi dove lo incalza la Meloni, non ha scelta che sparare ogni giorno una sciocchezza più grossa. Così a sentire l’ex ministro dell’Interno dovremmo uscire dell’Europa come ha fatto la Gran Bretagna, e pazienza se Londra con la sterlina e il paracadute americano può prendersi dei rischi che per noi con l’euro e 1.400 miliardi di debito pubblico sarebbero invece una certezza: il fallimento dello Stato. Un problemino da niente per chi preferisce andarsene a sciare o agitare il Paese dicendo fesserie.

6 thoughts on “Due Mattei col terrore di sparire

  1. Grandissimo Gaetano!!! I due cazzari oramai sono alla disperazione e se ne sono accorti anche quelli del loro partito!!! Quanto a Salvini altro che ultime cartucce oramai gli è rimasta la fionda… ahahahah

    • Sarei meno propenso a farmi ‘na bella risata se mi ricordassi che il Cazzaro non
      è altro che il front man di una banda (non band… proprio banda di criminali!) che lo
      ha usato per le sue strategie politiche, ma che impiegherà meno di un nanosecondo per liberarsi di lui non appena l’avrà giudicato conveniente.
      L’ha già fatto con Berlusconi, che pure li aveva serviti fedelmente per vent’anni, e
      poi, con altre modalità, l’ha rifatto con Renzi… o pensi che il Pinocchio di Rignano
      avrebbe mollato di sua spontanea volontà la poltrona di PdC se Qualcuno non glie lo avesse ordinato?
      Berlusconi, Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, Salvini, sono solo i guitti che vengono mandati sul palcoscenico a prendersi pomodori e uova marce, ma chi scrive i testi
      si guarda bene dal mostrare il suo volto.

  2. Magari fosse vero tutto questo ottimismo sulle performance dei due Mattei.
    Il lombardo viaggia nei sondaggi stabilmente sul 30%. il toscano gode di accesso libero ai media giornaloni e tv e si coalizzerà anche con satana per superare lo sbarramento e nel frattempo non fa lavorare questo governo che inspiegabilmente ha fatto nascere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.