Cronaca/Interno/Politica

M5S, verso il rinvio degli Stati Generali

(di Ileana Sciarra – adnkronos.com) – Luglio, in estate piena. Ovvero dopo la tornata elettorale di primavera, quando ben sei regioni andranno al voto. Ed evitando così anche il verdetto delle comunali di giugno. A quanto apprende l’Adnkronos, gli Stati generali – l’appuntamento con cui il M5S deve decidere del suo futuro nel tentativo di rimettersi in carreggiata- con molta probabilità slitteranno in estate piena.

Questo è il ‘sentiment’ che si respira nei piani alti del Movimento, e che annovera tra i sostenitori il capo politico reggente, Vito Crimi. L’evento, come noto, si terrà in due step. Il primo, con ogni probabilità, tra marzo e aprile. Ma quello decisivo, dove probabilmente si definirà il nuovo assetto dei vertici del Movimento e si raccoglieranno le candidature per il nuovo leader, dovrebbe addirittura tenersi in estate, a giugno -viene spiegato da fonti autorevoli – ma con maggiori probabilità a luglio.
La strategia dietro il rinvio sarebbe quella di togliere le castagne dal fuoco al nuovo capo politico, sgomberando il campo da nuovi test elettorali – salvo sorprese – per un anno intero. Tanto più che, dopo il passo indietro di Luigi Di Maio, il Movimento è sceso dal 17,7% al 13%, e in primavera il M5S rischia una debacle senza precedenti. Ma c’è chi vede col fumo negli occhi al rinvio di un appuntamento decisivo per le sorti del Movimento. In particolare, lo stesso Di Maio sarebbe tra i più avversi, anche se dal suo entourage tacciono sulla questione e assicurano che ferma resta la convinzione di Di Maio a non ricandidarsi alla guida grillina. Anche il ministro Vincenzo Spadafora sarebbe fermamente contrario al rinvio.

Il timore è che, attendendo l’estate, della creatura di Grillo e Casaleggio finirebbero per “restare solo le ceneri”, il mantra che rimbalza tra gli sfavorevoli al rinvio, anche alla luce dei sondaggi che vedono il Movimento in costante calo. C’è bisogno di una leadership forte -è la tesi di chi non vuole attendere l’estate- per tornare a correre.

Il possibile rinvio divide. In Parlamento c’è una corrente di eletti che la contrasta apertamente, annovererebbe, tra gli altri, Michele Gubitosa, Anna Macina, Mariolina Castellone. “Al Movimento serve subito una leadership forte -dice Gubitosa all’Adnkronos- sarebbe un errore temporeggiare”.

6 thoughts on “M5S, verso il rinvio degli Stati Generali

  1. Wow! Oggi le nuove frontiere del giornalismo non prevedono più la ricerca delle notizie, la raccolta di informazioni rilevanti, la verifica dell’attendibilità delle fonti… macchè!
    Quella è roba antiquata, da gente priva di fantasia.
    Tutti i tempi verbali classici: presente, passato, congiuntivo… vengono sostituiti da un condizionale (sembrerebbe, parrebbe, avrebbe detto, si mormora che, etc.) molto più
    trendy, più creativo, meno ingessato e meno legato alla noiosa realtà dei fatti.
    Il nuovo giornalista deve essere capace di annusare il ‘sentiment’ che si respira nei piani alti, l’aria rarefatta, anche se spesso fritta e rifritta, che circola nei luoghi del potere, deve
    essere, insomma, una specie di can da trifola… o da salotto… o da riporto.
    Beh, comunque sempre un cane!

  2. Temporeggiare per dare un assetto stabile al movimento nominando gli stati generali ad inizio estate mi sembra mettere la testa sotto la sabbia come lo struzzo o meglio, dopo le consultazioni elettorali di primavera, sotto le rovine annunciate dell’ennesima sconfitta. E’ chiaro che un rimescolamento al vertice e la nomina di un responsabile di carisma sarebbe un segnale importante per tutti coloro che guardano al movimento come l’unica forza antisistema.

  3. Macché sentiment…, quello l’hanno perso da tempo con il cervello…, ora è tutto un abbaiare di tutti di tutto contro tutti, è diventato uno schifo.
    Politici e ‘giornalai’, tutti da ricovero coatto.
    Ma Giuseppi è sereno…

  4. M5S contro… M5S

    –Di Battista prefigura un ritorno al vertice (dopo essere entrato in Rousseau) alle sue condizioni: ultra-populismo di destra in politica estera (anti Ue, anti Euro, chiusura frontiere ecc., ovvero tutto l’armamentario della Lega) e anti neoliberismo (copiando un po’ delle parole d’ordine di Rifondazione e Potere al Popolo).
    I governisti vogliono rimandare tutto per verificare la possibilità di sbarrargli la strada;
    perché è chiaro che la “linea” dibattistiana porterebbe immediatamente alla caduta del governo ( a meno che non ci riesca prima il destrorso Renzi).
    –Bugani, attuale capogruppo M5S a Bologna e capo-segreteria della Raggi (tra i fondatori del M5S e dell’Ass. Rousseau (già braccio destro di Casaleggio G.) e Lombardi (attuale capogruppo M5S Regione Lazio) attaccano Di Maio e Di Battista e chiedono di verificare possibili alleanze con il centro (Pd) e la sinistra (LeU) per fermare una destra che considerano pericolosa!
    –Questa “guerra” di tutti contro tutti fa le prime vittime (con la solita NON democrazia del M5S):
    Puglia, il M5S esclude dalle liste regionali il consigliere Conca, che qualche settimana fa era arrivato al ballottaggio per la scelta del candidato governatore M5S (Laricchia si era imposta proprio su Conca con 1.571 voti contro 1.171), con una mail senza giustificare il perché:
    «Ciao Mario, la tua proposta di candidatura non è stata accettata»,
    nonostante in 100, tra parlamentari, consiglieri regionali e comunali del M5S in tutta Italia, avessero scritto a Crimi per chiedere spiegazioni sull’esclusione di Conca.
    Conca nei mesi scorsi aveva lanciato l’ipotesi di un accordo con il centrosinistra anche a livello regionale dopo la nascita del governo giallo-rosso.
    Conca, dopo 8 anni di militanza, ha abbandonato il M5S è vorrebbe candidarsi con una lista civica.

    Ai posteri la… non ardua sentenza!

    • Errata Corrige: “Conca, dopo 8 anni di militanza, ha abbandonato il M5S e vorrebbe candidarsi con una lista civica”,
      invece di “ha abbandonato il M5S è…”.

  5. Questa dovrebbe leggere le carte oppure le mani alle persone, non fare la giornalista. Mi ricorda per ACUME la sardoni, quella che vede cose e sente cose…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.