clicca e invia il tuo comunicato

INVIO COMUNICATI ALL’INDIRIZZO MAIL: infosannio@gmail.com

Hai qualcosa di interessante da proporci? Bene! Se pensi di avere per le mani una notizia bomba, sei nella pagina giusta. Collabora con noi!

oppure utilizzare il modulo commenti a fine pagina specificando i seguenti campi:

  • TITOLO
  • AUTORE
  • CORPO ARTICOLO
  • EVENTUALI FOTOGRAFIE

Per la tua pubblicità, per far inserire un proprio articolo sul portale, inviare una mail all’indirizzo:

infosannio@gmail.com

Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, Infosannio.com non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Infosannio non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inviati da terze persone. Infosannio si riserva, tuttavia, la facoltà di non pubblicare quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Disclaimer e Note Legali

Il sito www.infosannio.wordpress.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, scadenza o vincolo con parti terze. Non può’ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Inoltre non fa uso di contenuti propri, ma semplicemente rimanda a siti esterni di proprietà di terzi e non aventi nessun vincolo di esclusività nei confronti di infosannio.com.

Si rende noto che le pubblicazioni sono reperite dalla rete e vengono pubblicate mantenendone l’originalità data dalla fonte, alla quale ogni singolo post di questo blog detiene a fine articolo il link cliccabile, qualora rilevaste anomalie nella pubblicazione quali diffamazioni o false notizie, si prega di inserire un commento sul post specifico per richiederne la rimozione o altra causa. O ancora meglio visitare e scrivere alla Fonte la vostra lamentela.

Le foto presenti su Infosannio.com sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – indirizzo e-mail infosannio@gmail.com, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

70 thoughts on “clicca e invia il tuo comunicato

  1. Gentile Infosannio, apprezzo molto il vostro lavoro e ritengo la pubblicazione degli articoli da voli scelti davvero interessante.
    Ho sempre apprezzato la vostra moderazione, anche se in qualche caso ha fatto passare battibecchi sterili fatti di soli insulti. Ma preferisco di gran lunga un commento pubblicato piuttosto che uno censurato.

    Ciò premesso, potrei sapere perché il mio commento ad un articolo di Caporale appena pubblicato è stato per l’ennesima volta censurato?
    Grazie
    Andrea

  2. Selezione naturale e controllo demografico. Il valore delle parole.
    Le parole possono assumere significati assai diversi a seconda dell’uso che se ne fa e del contesto. Una, comparsa di recente sui giornali, è ‘gregge’, che in latino (grex-gregis) ha duplice valenza : gregge, mandria, folla, in senso spregiativo; schiera, stuolo, circolo (di seguaci, discepoli) con un valore contrario. Il vocabolario della lingua italiana recita: moltitudine di persone senza iniziativa né autonomia pronte ad approvare senza discutere. Altro valore assume la parola nel linguaggio cristiano, nel quale il ‘gregge’ non è massa anonima e amorfa, ma un insieme di individui, i quali in libertà e consapevolezza scelgono una via da seguire. Patrick Vallance, consigliere scientifico di Boris Johnson, ha dichiarato che “il virus (Covid19) sarà stagionale e tornerebbe anche il prossimo inverno. Per questo è importante sviluppare un’immunità di gregge, per tenere sotto controllo il virus a lungo termine”. Per chiarire, quando nel gregge si diffonde un’epidemia, gli individui attaccati (se non muoiono) sviluppano anticorpi, diventano immuni e impediscono che l’infezione passi ad altri.
    Considerato che Vallance si riferisce ad una ‘immunità di gregge’ acquisita attraverso il contagio del coronavirus, e non attraverso vaccinazioni di massa, ecco che la parola sembra propendere verso l’accezione spregiativa. La popolazione, per il 60 % della quale si prevede l’infezione, non sembra un insieme di persone, che vanno protette attraverso la prevenzione, ma un ‘campo di sperimentazione’. E’ certo che, se aumenta il numero di persone non in grado di trasmettere una malattia, diminuisce il numero dei possibili contagiati. Il fatto è che, intanto che si raggiunge questo numero, che fungerà da barriera, ne saranno morti moltissimi altri. Siamo alla ‘selezione naturale’ teorizzata da Darwin ? Se invece l’immunità di gregge viene realizzata attraverso la vaccinazione di massa, questo intervento, oltre a salvare fino al 95% degli individui, attesta che ‘gregge’ viene inteso come ‘gruppo’.
    In relazione alla situazione attuale, viene anche usata l’espressione “siamo in guerra”, con ciò intendendo che dobbiamo comportarci come soldati, soggetti a regole uguali per tutti, e combattere “come un sol uomo” contro il virus. Nessuno in Italia, ed ora anche in altri Paesi, intende “siamo in guerra” nel senso che moriranno in molti … e buon per chi riesce a sopravvivere. L’apparente non-volontà del governo inglese di prendere atto della situazione di pericolo per la popolazione, quasi andando incontro al ‘destino’, fa venire alla mente l’economista Thomas Malthus, il quale riteneva che, oltre al controllo delle nascite, le guerre, le carestie e le epidemie servono ad equilibrare il rapporto tra popolazione e produzione di del necessario alla sussistenza dell’uomo. Si vuole recuperare una parte delle teorie malthusiane ?

  3. (Grazia Augelli) Non abbassare la guardia. Egovirus minaccia. Forse qualcuno avrà notato che negli ultimissimi giorni i messaggi televisivi, contenenti l’esortazione a star chiusi nella propria casa, sono cambiati nella grafica, pur utilizzando le medesime parole. Sono scritti a caratteri cubitali su un semplice sfondo celeste, colore che non distrae dal messaggio, nel quale le parole fondamentali vengono evidenziate in rosso. Mi sembra ci sia uno studio interessante dietro questa grafica apparentemente elementare: una riflessione attenta sul comportamento nient’affatto attento di una, forse pur piccola, parte di cittadini. Il messaggio non vuole essere né accattivante né comico-ironico. Ora sono ORDINI. E’ evidente che la situazione sempre più difficile, la fatica, che non vede orizzonte di fine, la preoccupazione per l’accoglienza degli ammalati, per i quali scarseggiano letti e soprattutto respiratori, hanno obbligato a messaggi caratterizzati da una severità assoluta. E’ come quando un docente, competente, serio, motivato, avendo dapprima deciso di essere accattivante e persuasivo utilizzando professionalità e abilità didattica per coinvolgere l’intera classe, è costretto a constatare che uno o più alunni si comportano da buffoni sciocchi e mettono a rischio la serenità d’apprendimento dei compagni. A questo punto, per l’interesse della classe, ed anche degli alunni sciocchi, il docente, responsabile della crescita e del benessere della classe tutta, cambia atteggiamento e, guardando severamente negli occhi gli alunni e scandendo le parole senza il minimo cenno di sorriso, chiarisce che la sollecitazione è diventata un ordine inderogabile. Dunque, chi non rispetta la consegna – termine di origine militare, che in questa situazione, come usano dire i giovani, “ci sta”- va incontro a sicuri provvedimenti disciplinari, se ci si riferisce ad alunni; ammende e provvedimenti penali, se ci si riferisce a cittadini. Ricordo il silenzio assoluto, strano ma anche accogliente, quasi soffice -per usare una sinestesia- nel quale personalmente, ma certo non unica, mi sono svegliata la mattina successiva a quella in cui il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm art.1 “Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”: sospese le attività commerciali al dettaglio …, i mercati … sospese le attività dei servizi di ristorazione … sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) … Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della salute, può disporre, … programmazione con riduzione e soppressione dei servizi automobilistici interregionali e di trasporto ferroviario, aereo e marittimo, …
    Era un messaggio paragonabile al preannuncio di un bombardamento e perciò finalizzato a salvare la popolazione. Si è rimasti come sospesi, rinunciando a decidere. Ci si è messi in stato di ascolto ed obbedienza, quasi allontanando ogni pensiero volto a cosa ciò potesse realmente significare. Sta di fatto che per i primissimi giorni, città e paesi non sono stati quelli di prima: non si vedevano auto parcheggiate né in giro per le strade: evidentemente nei garage, poiché non c’era ragione di uscire. Ci si muoveva in silenzio e si stazionava in silenzio dinanzi a questo o quel supermercato, dal quale si usciva carichi di buste o di carrelli stracolmi. Dopo qualche giorno l’invito a starsene in casa, per non diventare possibili portatori del COVID-19, non è stato più percepito come tassativo e da alcuni si è proceduto ad una re-interpretazione di quanto prescritto : fatta la legge, trovato l’inganno. Invece di provvedere un paio di volte a settimana al rifornimento di vettovaglie, molti hanno ripreso a fare una spesa giornaliera, o poco più, per avere licenza di uscire di casa. Poi ci sono stati quelli ‘sciocchi al cubo’ e oltre, i quali hanno invocato ‘necessità’ non necessarie, a causa delle quali sono venuti a contatto con persone estranee alla strettissima famiglia. Insomma riprende piede il ‘virus’ del comportamento irrispettoso delle regole, irresponsabile fino ad essere criminale, giacchè può causare la morte di altri. E’ naturale nonché assolutamente giustificato che, assistendo a tanta idiozia di comportamento, alcuni sindaci abbiano dato in escandescenze.

  4. Ho appena letto lo sfogo del comandante alfa su la situazione corona virus. devo dire che sono pienamente daccordo con tutto ciò che dice. Io sono uno dei tanti lavoratori che ogni mattina deve lasciare la sua abitazione e lavorare, sapendo che la mia Azienda per proteggere il suo personale tecnico ha solo fatto una videoaudio conferenza sulle regole basilari di protezione, usate i guanti e mascherine (due a testa), ditemi Voi se questa è proteggersi, comunque devi andare in casa delle persone, dopo aver formulato domande sulla salute altrui..Ogni mattina nel tratto che mi separa dal mio posto di lavoro sento di avere paura per me e i miei familiari. penso oggi speriamo di avere la fortuna di non incontrare nessuno che possa rendere il mio sacrificio inutile. L’altro giorno ho ricevuto un video dove un italiano che si trova in Cina camminava tranquillamente insieme ai cinesi senza nessuna protezione ma sopratutto dichiarava che esiste un farmaco che blocca il virus al 90% e che era già stato sperimentato e pronto alla distribuzione, ma niente niente dobbiamo fare come al solito che pensiamo prima al business e poi forse salviamo un pò di gente. Io spero che tutto questo passi velocemente e senza ulteriori morti, spero anche che tutto questo ci dia una lezione di vita, il nostro tempo è limitato viviamolo al meglio senza ma e però.
    UN caldo abbraccio a tutti Voi
    Francesco

  5. SALVINICCHIO E’ UNA MACCHINA COSTRUTTRICE D’INGANNI!
    Egli sa che in Italia ci sono troppi ingenui, troppi seguaci dell’inganno facile, troppi individui che hanno bisogno del cattivo esempio per partire all’arembagio e tentare di affondare la verità. In Italia c’è urgente bisogno che qualcuno metta un limite ai seminatori di bugie che hanno lo scopo di sovvertire l’ordinamento democratico.
    L’attuale governo è quanto di più democratico abbia avuto la nostra nazione che, come diceva Pier Paolo Pasolini, Ha avuto la sfortuna di avere avuto sempre governi che hanno favorito le classi economicamente dominanti, l’ingrassamento e la proliferazione della criminalità a tutti i livelli. Praticamente, per queste categorie, l’attuale governo, è un pericolo perché non permette loro il solito pascolo abusivo e di mungere gli italiani onesti e laboriosi come delle pecore. Per tanto gli oppositori, che hanno fatto dell’Italia carne di porco, sperano di confondere le idee alla gente per avere la possibilità di ritornare col muso nelle ricca mangiatoia; puntano, chiaramente, sull’incapacità degli italiani sprovveduti ed incapaci, oltre che sui tanti che vivono al di là delle regole ed usano qualsiasi mezzo pur di giungere al traguardo.

  6. Povero Feltri. Alcolizzato,probabilmente frustrato per avere svenduto la sua vita professionale,da compatire. Dalla sua bocca escono solo trivialitá.

  7. Mi domando: come potete fare una politica di aiuti economici al popolo che non riesce ad arrivare a fine mese e voi “CASTA” con il potere che vi ritrovate continuate a succhiare linfa dalle casse dello stato. Pensate che un professionista che ha contribuito allo sviluppo della Nazione per quaranta anni, percepisce una pensione che che a stento riesce ad arrivare a fine mese, e deve stare sempre bene perché nel momento che ha bisogno di cure mediche, grazie ai vostri tagli della sanità, se non ha un gruzzoletto o aiuti dei famigliari è destinato a morire. Ma tanto a voi cosa importa, avete il coltello dalla parte del manico grazie anche a qualche azzeccagarbugli con agganci consenzienti ottenete i risultati che vi prefiggete. Sono una persona che ha qualche lustro di vita, ha lottato per i diritti di coloro che che effettivamente hanno sudato e anche dei miei, mai lucrato e ligio nel suo lavoro. Quando sento qualche politico che guadagna in un mese quello che io riesco a percepire in un anno: dobbiamo fare qualche sacrificio, e poi vedo i redditi dei singoli politici è veramente vergognoso ciò che si legge. Con quale spirito la sera andate a letto e cosa insegnate ai vostri figli, lucrate come ho fatto io, personalmente mi vergognerei. In tribunale c’è la scritta: “LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI” tutti chi? Per i deboli, per chi non può difendersi, le ingiustizie sono sempre esistite, questa supera tutte, è un fatto ignobile un appello, a tutti i cittadini che hanno dato i voti a queste sanguisughe, una raccomandazione, riconfermateli di nuovo a gestire lo stato Italiano. Ci sarebbe tanto da dire, ITALIANI svegliamoci, mettiamo fine a tutti gli usurpatori con pensioni e stipendi d’oro mentre il popolo deve fare i conti per arrivare a fine mese. Il disgusto è notevole per questo dopo che una legge è stata approvata poi la vanno a radiare, tutti quaquaraqua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.